Cosa non ordinare al fast food: le confessioni dei dipendenti UK

fast food hamburger

Cosa non dovreste mai ordinare al fast food? Le confessioni dei dipendenti di questo tipo di catene di ristorazione sono sempre più presenti sul web, con l'obiettivo di mettere in guardia i consumatori.

Vi avevamo già parlato delle dichiarazioni rilasciate da ex dipendenti di McDonald's e di altre catene di fast food popolari negli Stati Uniti, come Subway e Wendy's. Ora cerchiamo di approfondire l'argomento spostandoci nel Regno Unito.

Il Mirror ha chiesto ai dipendenti ed ex dipendenti di alcuni fast food di svelare quali sono i cibi da evitare e qualche trucco per chi vuole risparmiare. Nel Regno Unito la popolazione spende ben 25-30 sterline a settimana per pranzare o cenare nei fast food. Si tratta di un business di dimensioni enormi.

La maggior parte della clientela non ha esperienza come dipendente di una catena di fast food e non ha la minima idea di ciò che succede in cucina o semplicemente dietro al bancone. Cosa non mangiare al fast food?

Ecco i suggerimenti di dipendenti ed ex dipendenti UK.

Cibo gratis con le sostituzioni

Innanzitutto le persone intervistate avvisano i consumatori che è molto semplice ottenere cibo gratis, o meglio una sostituzione dei prodotti, anche se sono già stati mangiati in gran parte. Perché? Semplicemente perché gli ingredienti utilizzati sono davvero a basso costo, quindi sostituire un piatto per una qualsiasi lamentela del cliente (che ha sempre ragione) non è un problema. La sostituzione gratuita è la soluzione più semplice, come spiegano i dipendenti, dato che non costa quasi nulla e evita l'eventuale perdita di un cliente o rimostranze ufficiali.

Non ordinare piatti già pronti

Un altro dipendente suggerisce di dare sempre la preferenza ai piatti preparati al momento. I cibi tenuti in caldo su un apposito vassoio riscaldato presente nei fast food dovrebbero essere comunque serviti entro 20 minuti. Meglio attendere la preparazione di nuovi panini, se proprio si intende mangiare al fast food.

Non ordinare le patatine

Altri lavoratori o ex lavoratori dei fast food UK denunciano la sporcizia della postazione di preparazione delle patatine fritte, con accumulo di incrostazioni da una settimana all'altra.

Non ordinare il pesce

Secondo le dichiarazioni raccolte in UK, in un fast food gli hamburger di pesce venivano cotti e tenuti caldi in cucina. I filetti di pesce non erano molto popolari nelle ordinazioni, dunque potevano rimanere lì per secoli. Pare si tratti di una cattiva abitudine persistente.

Non ordinare la pizza tra le 18 e le 20

Si tratta di uno dei momenti in cui le ordinazioni sono più frequenti. I dipendenti intervistati sottolineano che quando un vassoio con la pizza cade per terra, soprattutto in questo orario, non c'è tempo per sostituirlo e i tranci di pizza vengono raccolti e serviti comunque.

Questa la situazione dei fast food nel Regno Unito secondo le testimonianze raccolte tra dipendenti ed ex dipendenti.

E in Italia?

Ora sarebbe importante conoscere quali sono le reali condizioni di igiene nei fast food presenti in Italia. Quindi ci rivolgiamo a chi di voi lavora o ha lavorato in un fast food italiano. Vogliamo tutta la verità su igiene, sicurezza, trattamento riservato alla clientela e ai dipendenti dei fast food.

Marta Albè

Fonte foto: just-eat.es

Leggi anche:

Fast food: ecco i cibi sconsigliati da chi ci lavora
Le 10 sorprese più disgustose rinvenute in piatti pronti e fast food
9 motivi per non mangiare da McDonald's