Risotto alla spumante: come riciclare le bottiglie aperte

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin

Il risotto allo spumante è un primo piatto dal sapore delicato ed inebriante, perfetto da preparare nelle grandi occasioni o per una cena romantica; questa ricetta è la soluzione più adatta a riciclare lo spumante aperto.

Una bottiglia di spumante aperta vi sta attendendo in frigorifero dopo i brindisi delle festività natalizie? Se avete dello spumante da riciclare vi consigliamo vivamente di preparare questo piatto vegetariano. Vellutato e dal sapore irresistibile, questo risotto allo spumante è adatto anche ai bambini perché durante la cottura il tasso alcolico svanisce. Se seguite una dieta vegana per la mantecatura potrete sostituire il burro con un cucchiaio di olio evo.

Ingredienti

  • 2 L di brodo vegetale preparato con cipolla, carote e pomodorini
  • 350 gr di riso
  • 300 gr di spumante
  • 60 gr di porro già pulito
  • olio evo q.b.
  • 1 cucchiaio di burro

  • Tempo Preparazione:
    10 minuti
  • Tempo Cottura:
    20 minuti
  • Tempo Riposo:
  • Dosi:
    per 4 persone
  • Difficoltà:
    bassa

Come preparare il risotto allo spumante: procedimento

 

  • Tenere in caldo il brodo vegetale,
  • tagliare finemente il porro e metterlo in una pentola capiente insieme all’olio,
  • porre sul fuoco e farlo rosolare,
  • aggiungere il riso, farlo tostare mescolando di continuo
risotto spumante 2
  • quindi sfumare con tre/quarti di spumante,
  • farlo evaporare ed aggiungere qualche mestolo alla volta di brodo
  • avendo cura di mescolare di sovente durante la cottura e di aggiungere altri mestoli di brodo all’occorrenza,
risotto spumante 3
  • a cottura ultimata mantecare con il burro e con il restante spumante, con l’olio e lo spumante per la versione vegana,
risotto spumante 4
  • impiattare e servire il risotto allo spumante ancora caldo.
risotto spumante 1

Riciclare lo spumante aperto: altri usi

Lo spumante può essere utilizzato come ingrediente per la preparazione di diverse ricette, dagli antipasti ai dolci; sarà perfetto ad esempio per preparare una tempura di verdure, lo spumante renderà la frittura leggera e croccante.

Per quanto riguarda la preparazione di dolci invece potrete sbizzarrirvi e preparare delle ciambelline al vino sostituendo il vino con lo spumante e il risultato sarà lo stesso, se non più buono; e perché poi non realizzare un dolce al cucchiaio a base di crema pasticcera e spumante da arricchire con frutti di bosco, frutta di stagione, frutta secca, ma anche con dei datteri, altri protagonisti indiscussi delle nostre tavole durante le festività natalizie.

Se invece volessimo preparare un dolce più leggero e decisamente meno calorico di quelli che abbiamo finora citato, possiamo optare per la preparazione di un sorbetto allo spumante, un dessert digestivo perfetto da servire dopo i pasti, a pranzo o a cena.

Ilaria Zizza

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin
ABenergie

Cosa fai dentro casa per risparmiare energia?

ABenergie

Quando la tua tariffa di luce e gas ti fa risparmiare e pianta gli alberi

Tua fibra energia

Luce, gas e fibra tutto incluso e a prezzo fisso ogni mese, la nuova frontiera della bolletta unica

ABenergie

Gas Green: quando il tuo gas compensa la C02 piantando alberi in Italia e nel mondo

ABenergie

Smart working: come scegliere il tuo gestore di energia ora che lavori da casa

Schär

Sei celiaco? Da Schär un test di prima autovalutazione dei sintomi da fare in pochi click

Cristalfarma
NaturaleBio
Seguici su Instagram
seguici su Facebook