Oladyi, la ricetta dei sofficissimi pancake russi preparati con il Kefir

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin

Come preparare i pancake russi a base di Kefir: scopri la ricetta degli Oladyi (o Oladi)

Avete mai assaggiato gli Oladi (o Oladyi)? Si tratta di una specialità dolce, tipica della tradizione culinaria russa, che ricorda molto i pancake americani. Ma, rispetto a questi ultimi, gli Oladyi sono più spessi e presentano una consistenza soffice e irresistibile.Il loro ingrediente segreto è il Kefir, la bevanda ricca di fermenti lattici ottenuta dalla fermentazione del latte.

Non a caso il Kefir è molto popolare nei Paesi dell’Europa orientale, dove viene considerato un alleato prezioso per curare l’intestino e favorire una buona digestione. Negli ultimi anni, il Kefir è diventato uno dei cibi fermentati più consumati anche nel nostro Paese.

Gli Oladyi sono, quindi, perfetti per iniziare la giornata con una colazione gustosa, sana e nutriente o per uno spuntino proteico. Prepararli è davvero semplice e possono essere farciti in vari modi: con frutta fresca, marmellata, crema di nocciole, miele o sciroppo d’acero.

oladyi-pancakes

@Volodymyr1971/Shutterstock

Leggi anche: Kefir: benefici e come preparare il kefir di latte e la variante vegan all’acqua

Ingredienti per gli Oladyi (12 pancake)

  • -500 ml di Kefir
  • 1 uovo
  • 2 cucchiai di zucchero
  • ½ cucchiaino di sale
  • 350 gr di farina (a vostra scelta)
  • ½ cucchiaino di bicarbonato di sodio
  • zucchero a velo

Preparazione

In una grande ciotola mescolate il kefir, un uovo, lo zucchero e il sale, aiutandovi con una frusta. In un’altra ciotola, invece, unite la farina e il bicarbonato di sodio per poi andare ad aggiungere la miscela precedentemente preparata. Amalgamate con un cucchiaio fino a quando la pastella non risulterà densa e priva di grumi. Fate riposare il composto per circa un quarto d’ora.

Per procedere alla cottura degli Oladyi usate una padella antiaderente, riempendola con un filo di olio di semi di girasole. Quando l’olio sarà abbastanza caldo, versate un cucchiaio colmo di pastella nella padella e aspettate un paio di minuti prima di girare la frittellina per far cuocere anche l’altro lato.

pancake-padella

@Arina P Habich7Shutterstock

Per capire quando è arrivato il momento di girare il pancake vi consigliamo di far caso alla formazione di piccole sulla superficie della pastella. Ripetete questa operazione fino a quando non sarà terminato l’impasto, aggiungendo un filo d’olio per ogni frittellina.

oladyi

@Arina P Habich/Shutterstock

A fine cottura, adagiate i pancake su un piatto con un po’ di carta assorbente per far assorbire l’olio in eccesso. Come vedrete, gli Oladyi si presenteranno con una consistenza soffice e una colorazione dorata, molto simile a quella dei classici pancake americani.

Potete servirli anche caldi con una spolverata di zucchero a velo e un po’ di marmellata, miele o frutta fresca, in base a vostri gusti. Buon appetito!

Sul Kefir leggi anche:

Per altre ricette di pancake:

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin
Laureata in Media, comunicazione digitale e giornalismo all'Università La Sapienza, ha collaborato con Le guide di Repubblica e con alcune testate siciliane. Per la rivista Sicilia e Donna si è occupata principalmente di cultura e interviste. Appassionata da sempre al mondo del benessere e del bio, dal 2020 scrive per GreenMe
LCI

Come il giornale e la carta che butti diventano un nuovo materiale

eBay

Come guadagnare online con i LEGO e le carte da gioco

eBay

Come scegliere il gazebo perfetto

Deceuninck

Nuova era delle finestre: con la ThermoFibra diventano 100% riciclabili

NaturaleBio
Seguici su Instagram
seguici su Facebook