@tooncg/123rf

I trucchi e gli ingredienti “segreti” per fare delle perfette granite e grattachecche sane e naturali in casa

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin

La granita e la grattachecca sono due spuntini golosi e freschi, ideali in estate. Per un’alternativa sana e più naturale, ecco alcune idee di ricette senza sciroppi industriali, pieni di coloranti artificiali, conservanti e zuccheri

La granita e la grattachecca sono perfette come spuntini estivi freschi e dissetanti. Per evitare di ingerire elevate quantità di zucchero e colorante alimentare artificiale è possibile realizzare a casa delle varianti più sane, ma non per questo meno golose. Tutto ciò di cui hai bisogno è un frullatore e un po’ di creatività.

Come fare? E’ semplicissimo perché non c’è bisogno di attrezzature speciali e ingredienti particolari. (Leggi anche: 5 ghiaccioli naturali: le migliori ricette per farli in casa)

Come fare la granita e la grattachecca in casa

Per fare la granita così come la grattachecca in casa sarebbe ideale avere a disposizione una macchina per tritare il ghiaccio, anche se non è fondamentale ti permetterà di risparmiare tempo. 

Ma non temere, perché queste ricette si possono realizzare anche senza questo elettrodomestico, ma semplicemente usando attrezzature da cucina classiche che sicuramente avrai a disposizione.

Come procedere? Ti basta un frullatore tradizionale, che abbia a disposizione l’impostazione “frantumazione del ghiaccio”; quindi, ti basterà lavorare una tazza di ghiaccio alla volta (senza aggiungere altro liquido) in un robot da cucina o in un frullatore ad alta velocità. Ti consigliamo di fermarti spesso per raschiare i lati, mescolare, e assicurarti che tutti i cubetti si trasformino in morbidi e soffici fiocchi. Fatto ciò, hai la base per la tua golosa granita.

(Leggi anche: Gelati e ghiaccioli per cani: 10 ricette facilissime per prepararli in casa)

Granita e grattachecca: differenze

La granita e la grattachecca sono due dessert freschi perfetti per l’estate, sembrerebbero uguali ma si tratta di due prodotti differenti.

La granita è un dolce freddo, tipico della cucina siciliana; nello specifico ha una consistenza liquida semi-congelata e si produce partendo da acqua e sciroppi o succhi lavorati assieme a basse temperature, che portano alla formazione di piccoli cristalli di ghiaccio.

Al contrario, invece, la grattachecca è un dolce tipico romano e, a differenza della precedente, ha una consistenza più grossolana trattandosi di ghiaccio tritato al quale si aggiungono sciroppi e aromi a piacere.

Le decorazioni e gli aromi

Passiamo ora alla parte più importante e divertente: ossia le decorazioni e l’aggiunta di aromi. Nella maggior parte delle granite e grattachecche artigianali vi sono sciroppi di mais e coloranti alimentari per creare il caratteristico aspetto psichedelico, ma se la fai a casa potrai usare coloranti naturali

Se non sai cosa utilizzare per aromatizzarla opta per la frutta mescolata con un po’ d’acqua e zucchero, miele o gocce di stevia; oppure in alternativa allo sciroppo tradizionale, mescola due parti di concentrato di succo di frutta a tua scelta con una parte di acqua. Puoi usare dei superfood, come la polvere di spirulina e mescolarla con un po’ d’acqua per dare alla tua granita un colore blu vibrante e intenso.

Mescola la spirulina in polvere con l’acqua di cocco e un goccio di succo d’ananas per un tocco e un gusto tropicali; per una combinazione cremosa, invece, mescola il latte di cocco intero in scatola con un pizzico di sciroppo d’acero. (Leggi anche: Latte di unicorno: la ricetta per preparare l’unicorn milk, bevanda “magica” ricchissima di benefici)

Un’altra idea è preparare una semplice salsa di frutti di bosco o con pesca, ma assicurati solo di lasciarla raffreddare prima di versarla sul ghiaccio. Per un palato più sofisticato, completa il tutto con rosmarino, zenzero e sciroppo di pompelmo.

Se la tua ricetta è per gli adulti puoi creare un cocktail alternativo combinando rum, succo di mango e una spruzzata di granatina, condita con una ciliegia al maraschino, per un dessert dal sapore autenticamente vintage.

Servi le tue creazioni di ghiaccio tritato semplicemente in una ciotola o un vasetto di vetro. Per un effetto più sorprendente e professionale usa una paletta per gelato in modo da ottenere una forma più precisa e arrotondata, completa il tutto con un po’ di cocco grattugiato o frutta a cubetti, e buon appetito!

Ti potrebbe interessare:

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin
Laureata in Lingue e Civiltà Orientali presso l'Università degli Studi di Roma La Sapienza. Ha diversi anni di esperienza nella comunicazione digitale. Appassionata di beauty, fitness, benessere e moda sostenibile.
Ènostra

“Libertà è autoproduzione”: con ènostra l’energia è rinnovabile, etica e sostenibile

Schär

Pasta madre senza glutine: tutto quello che devi sapere

Seguici su Instagram
Seguici su Facebook