Cucciolo di cane salvato da una scimmia

Cibo vivo: come fare i germogli di lenticchie e le idee più sfiziose per mangiarli

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin

Le lenticchie cotte sono ricche di nutrienti ma lo sono ancora di più i germogli crudi ricavati da questi piccoli legumi. Ecco allora come prepararli e utilizzarli in maniera sfiziosa all’interno della nostra alimentazione quotidiana.

Le lenticchie rappresentano un’importante fonte di proteine vegetali ma sono particolarmente ricche anche di vitamine e sali minerali. Solitamente consumiamo questi legumi cotti in diverso modo ma forse ci sfugge che ogni lenticchia è un seme e dunque di fatto una pianta che aspetta solo di germogliare.

Possiamo quindi ricavare dalle nostre lenticchie (da acquistare di buona qualità e da agricoltura biologica) degli ottimi germogli, un vero e proprio cibo vivo, sempre fresco e ricco di proprietà. Ma come fare?

Leggi anche: Germogli che passione! Ecco perché mangiarli e come coltivarli

Come fare i germogli di lenticchie

Per coltivare dei germogli di lenticchie non c’è bisogno per forza di avere un apposito germogliatore, tutto quello che occorre è:

  • 1 tazza di lenticchie biologiche (provate a sperimentare le diverse varietà)
  • 1 barattolo di vetro sufficientemente grande da contenere lenticchie e germogli
  • acqua
  • una piccola garza

Le lenticchie vanno messe nel barattolo di vetro e ricoperte d’acqua. L’imboccatura del vasetto va coperta con la garza (che si può fissare con un elastico).

Lasciare in luogo buio per 10-12 ore dopo di che le lenticchie vanno scolate e sciacquate con acqua per un minuto o due.

Riposizionate poi il barattolo lontano dalla luce. Il risciacquo va fatto 2/3 volte al giorno fino a che i germogli non saranno pronti (in genere ci vogliono 4-5 giorni).

I germogli di lenticchie si possono conservare in frigo per alcuni giorni (massimo una settimana ma prima si consumano meglio è).   

Per approfondire leggi anche:

Come utilizzare i germogli di lenticchie

Il bello delle lenticchie germogliate è che possono essere consumate sia crude che cotte ma sarebbe meglio utilizzarle crude così da mantenere al meglio tutte le loro proprietà.

Il sapore e la consistenza possono variare leggermente a seconda della tipologia di lenticchia utilizzata ma generalmente hanno una consistenza leggermente croccante e un sapore terroso.  

Ecco alcune idee per utilizzare i vostri germogli di lenticchie:

  • nelle insalatone preparate con verdure, semi oleosi, frutta secca o altro
  • per arricchire toast all’avocado o panini 
  • in un’insalata poke
  • nei tacos

Potete anche preparare un’insalata di lenticchie germogliate speziate, unendo ai vostri germogli olio, aglio tritato, un po’ di cumino e coriandolo, succo di limone, sale e pepe.

Se invece volete provare ad utilizzare le lenticchie germogliate cotte potete preparare un burger vegetale

Seguici su Telegram | Instagram | Facebook | TikTok | Youtube

Leggi anche:

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin
Francesca Biagioli è una redattrice web che si occupa soprattutto di salute, alimentazione naturale, consumi e benessere olistico. Laureata in lettere moderne, ha conseguito un Master in editoria
Ènostra

“Libertà è autoproduzione”: con ènostra l’energia è rinnovabile, etica e sostenibile

Schär

Pasta madre senza glutine: tutto quello che devi sapere

Seguici su Instagram
Seguici su Facebook