@minadezhda/123rf

Confettura di mele cotogne (senza zucchero): come preparare la deliziosa “conserva della nonna” con soli 3 ingredienti

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin

Bastano solo tre ingredienti per preparare la confettura di mele cotogne, una delle conserve autunnali più amate 

È iniziato il tempo delle mele… cotogne! Dolce e nutriente, questo frutto autunnale dalle mille proprietà e dal sapore leggermente acidulo si presta benissimo alla preparazione di una deliziosa confettura. La conserva a base di mele cotogne è una di quelle “ricette della nonna”, il cui profumo riesce a riportarci alla nostra infanzia. La ricetta classica prevede lo zucchero, ma quella che vi proponiamo è una versione meno calorica (dove lo zucchero viene sostituito dal dolcificante naturale stevia), ma ugualmente buonissima.

Prepararla è un gioco da ragazzi e siamo sicuri che la amerete sulle fette biscottate a colazione. Potete usarla anche per farcire crostate e biscotti fatti in casa.

Leggi anche: Confettura di lamponi senza zucchero: la conserva perfetta da preparare in vista dell’autunno

Ingredienti

  • 1 kg di mele cotogne
  • 60 gr di stevia
  • 1 limone bio

Preparazione 

Per prima cosa lavate per bene le mele cotogne. Tagliatele a pezzetti senza rimuovere la buccia e mettetele in una pentola. Aggiungete un po’ d’acqua fino a coprire i pezzi di frutti e spremete il succo di un limone. Adesso fate bollire a fuoco medio per circa 20 minuti, mescolando continuamente con un mestolo di legno, fino a quando le mele cotogne non si saranno ammorbidite. Una volta cotte, sgocciolatele e fruttale con un mixer ad immersione. Aggiungete la stevia e mescolate. Fate cuocere nuovamente a fuoco lento per un’altra mezz’ora, mescolando di tanto in tanto fino a quando la confettura non avrà raggiunto una consistenza più densa. Quando sarà pronta, trasferite la confettura ancora tiepida nei vasetti di vetro, sterilizzati in precedenza. Chiudete i barattoli ermeticamente e disponeteli su un tavolo a testa in giù, affinché si formi il sottovuoto.

Potete conservare la vostra confettura fatta in casa per circa tre mesi. Ma una volta aperti i barattoli, conservatela in frigo e consumatela nel giro di quattro giorni.

Seguici su Telegram Instagram Facebook TikTok Youtube

Potrebbero interessarti anche queste ricette di marmellate e confetture:

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin
Laureata in Media, comunicazione digitale e giornalismo all'Università La Sapienza, ha collaborato con Le guide di Repubblica e con alcune testate siciliane. Per la rivista Sicilia e Donna si è occupata principalmente di cultura e interviste. Appassionata da sempre al mondo del benessere e del bio, dal 2020 scrive per GreenMe
Ènostra

“Libertà è autoproduzione”: con ènostra l’energia è rinnovabile, etica e sostenibile

Schär

Pasta madre senza glutine: tutto quello che devi sapere

Seguici su Instagram
Seguici su Facebook