@chamillewhite/123rf

Confettura di ciliegie: come prepararla in casa con soli 3 ingredienti e senza zucchero bianco

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin

Golose e nutrienti, le ciliegie rientrano tra i frutti estivi più amati in assoluto. Le ciliegie si prestano perfettamente alla realizzazione di una squisita confettura, che può essere preparata in casa e usata a colazione sulle fette biscottate o per guarnire crostate, biscotti e altri dolci. La confettura di ciliegie è un classico apprezzatissimo da grandi e piccini. In commercio se ne trovano diverse, ma nella maggior parte dei casi sono piene di conservanti e zuccheri nemici della salute. Vediamo come prepararla in casa usando solo ingredienti genuini e, soprattutto, senza zucchero bianco raffinato. Siamo certi che non riuscirete a resistere al suo profumo. 

Ingredienti 

• 1 chilo e mezzo di ciliegie (preferibilmente bio)
• 400 g di zucchero di canna
• 1 limone (preferibilmente bio)

Preparazione

Iniziate lavando e tagliando le ciliegie, rimuovendo il nocciolo. Mettetele in una terrina capiente e aggiungete lo zucchero di canna, il succo di un limone. Lasciate macerare le ciliegie per circa 5 ore. Alla fine del processo di macerazione, versate il composto in una pentola e accendete il fuoco a fiamma bassa, mescolando di tanto in tanto per evitare che restino attaccate sul fondo e rimuovendo la schiuma che si forma sulla superficie usando una schiumarola. La cottura richiederà circa 45 minuti.

Per capire se è pronta, potete fare la prova del piattino inclinato. Trasferite un po’ di confettura su un piatto, se inclinandolo non cola e resta compatta significa che è pronta, in caso contrario lasciatela sul fuoco ancora per qualche minuto. Una volta ultimata la cottura, potete decidere se lasciare i pezzetti nella confettura o renderla più omogenea e cremosa con un frullatore a immersione. 

Adesso non resta che prendere dei barattoli di vetro ben lavati e sterilizzati, versare la vostra confettura ancora bollente nei vasetti, lasciando circa un centimetro di spazio dal bordo. Avvitate i tappi, chiudendo ermeticamente e capovolgete i vasetti. Quando i barattoli si saranno raffreddatevi, accertatevi che il sottovuoto sia avvenuto correttamente. Basta premere al centro del tappo. Se non avvertite il rumore metallico, vuol dire che il sottovuoto si è creato in maniera corretta. 

Et voilà! La vostra confettura è pronta. Potete conservarla in dispensa per circa 3 mesi, ma una volta aperti i barattoli occorre conservarla in frigorifero e consumarla nel giro di 4 giorni. 

Leggi tutti i nostri articoli su marmellate e confetture

Seguici su TelegramInstagram  |Facebook |TikTok |Youtube

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin
Laureata in Media, comunicazione digitale e giornalismo all'Università La Sapienza, ha collaborato con Le guide di Repubblica e con alcune testate siciliane. Per la rivista Sicilia e Donna si è occupata principalmente di cultura e interviste. Appassionata da sempre al mondo del benessere e del bio, dal 2020 scrive per GreenMe
Schär

Schär, alla scoperta di un mondo fatto di cereali e qualità

Instagram

Seguici anche su Instagram, greenMe sempre a portata di mano

Seguici su Instagram
Seguici su Facebook