Carciofi ripieni fritti: la ricetta vegetariana senza sale aggiunto

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin

Carciofi ripieni fritti, la ricetta di un secondo piatto sfizioso e saporito perfetto per utilizzare il anche pane raffermo. Variante vegetariana di un tradizionale piatto Salentino con un’impasto a base di carne, questi carciofi ripieni sono belli da vedere e golosi da mangiare.

Per questa ricetta sarebbe, non a caso, preferibile scegliere il carciofo Brindisino IGP, dal sapore dolce e tradizionalmente usato per i carciofi ripieni fritti salentini, ma ovviamente è possibile utilizzare anche altre varietà di carciofi, come ad esempio le mammole.
In base ai vostri gusti personali è possibile farcire e friggere i carciofi da crudi, oppure potrete prima lessarli per pochi minuti in acqua bollente.
Il ripieno a base di pane raffermo, uova e formaggio vegetale è arricchito con i gambi dei carciofi e con erbette aromatiche che, oltre a conferire colore e sapidità, permettono di eliminare del tutto l’utilizzo di sale aggiunto.

Ingredienti

  • 8 carciofi
  • 300 gr di pane raffermo
  • 1 rametto di salvia
  • timo essiccato q.b.
  • 3 uova
  • 80 gr di grana vegetale
  • 1 L di olio di semi di girasole
  • 1 limone

  • Tempo Preparazione:
    60 minuti circa
  • Tempo Cottura:
    15 minuti circa
  • Tempo Riposo:
  • Dosi:
    per 4 persone
  • Difficoltà:
    medio/bassa

Come preparare i carciofi ripieni e fritti: procedimento

  • Pulire i carciofi, lasciare il bocciolo intero e metterli a bagno in una ciotola piena di acqua e limone per non farli ossidare.
  • Mettere in ammollo in acqua il pane raffermo e quando si sarà ammorbidito strizzarlo e sbriciolarlo raccogliendolo in una ciotola capiente,
  • affettare i gambi dei carciofi, lavare le foglie di salvia, tritarle con un coltello ed aggiungere il tutto al pane insieme alle uova, al formaggio e al timo ed impastare almagamando tutti gli ingredienti,
  • allargare ora i petali dei carciofi in modo da far spazio al ripieno,
  • e farcire ogni carciofo con l’impasto appena preparato (qualora l’impasto dovesse avanzare è possibile impastarci delle polpette e friggerle nell’olio)
carciofi ripieni fritti 1
  • friggere i carciofi in olio bollente rigirandoli delicatamente e a fine cottura metterli su carta da cucina per far assorbire eventuale olio in eccesso,
carciofi ripieni fritti 2
  • servire i carciofi ripieni e fritti ancora caldi.

Un consiglio in più:

Se preferite, o se avete difficoltà ad allargare i petali, è possibile dividere in due parti il carciofo per il senso della sua lunghezza, farcire così ogni metà e poi cuocere come da ricetta.

carciofi ripieni fritti 3

Potrebbero interessarti anche altre:

 

Ilaria Zizza

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin
Foodblogger da sempre appassionata di cucina, ricette sane - con particolare attenzione a quelle della tradizione - e di riciclo culinario. Dal 2012 ha incanalato questa passione su MammaIlaria.com
Coripet

Meno plastica con le bottiglie realizzate in PET riciclato, Bottle to Bottle di Coripet premia te e l’ambiente

Instagram

Seguici anche su Instagram, greenMe sempre a portata di mano

Seguici su Instagram
Seguici su Facebook