Biscotti rustici crusca e cacao

Biscotti rustici crusca e cacao

Ecco come preparare dei biscotti rustici a base di crusca e cacao, molto semplici e veloci da preparare per una colazione buona e sana per ritrovare l’energia e la regolarità intestinale.

Ideali per una colazione sana ed equilibrata o una merenda leggera e golosa.

Ingredienti

  • 100 gr di crusca
  • 100 g di farina di grano duro
  • 3 cucchiai di semi di lino
  • 3 cucchiai di olio extra vergine di oliva
  • 2 cucchiai di acqua
  • 70 g di zucchero di canna
  • 1 cucchiaio abbondante di cacao amaro
  • 1 pizzico di sale
  • 1 pizzico di bicarbonato

  • Tempo Preparazione:
    15 minuti
  • Tempo Cottura:
    15 minuti
  • Tempo Riposo:
    10 minuti
  • Dosi:
    10 biscotti
  • Difficoltà:
    bassa

Biscotti rustici crusca e cacao: preparazione

Versate l’olio in un pentolino, fate scaldare a fuoco basso e versate la crusca, mescolate per 3-4 minuti a fuoco medio per far oliare bene il cereale, poi spegnete e lasciate freddare.
A parte, frullate i semi di lino con l’acqua e fatene una pastella lenta, versatela in una terrina, aggiungete lo zucchero di canna, la farina setacciata, il sale, il cacao e il bicarbonato, mescolate e unite la crusca, impastate per un paio di minuti con le mani per amalgamare bene.

Lasciate riposare l’impasto per 5-10 minuti, poi – con le mani leggermente bagnate – prendete un po’di impasto e fatene una polpetta, poi schiacciatela con il palmo della mano e adagiate il biscotto su una teglia rivestita con carta da forno.

Ripetete l’operazione per tutto l’impasto rimanente: verranno fuori una decina di biscotti del diametro di circa 4 cm.

Infornate in forno preriscaldato a 180 gradi per 15 minuti, poi sfornate lasciate freddare e servite!

Foto e testi: Verdiana Amorosi

www.lacucinadiverdiana.it

Guarda anche altre ricette di dolci e biscotti vegan:

Schar

12 ricette senza glutine dall’antipasto al dolce

Ecotyre

Da Gomma a Gomma: lo pneumatico verde tutto italiano realizzato con materiali riciclati

Coop

Dopo uva, meloni e ciliegie, anche le clementine dicono addio al glifosato

tuvali
seguici su Facebook