zucche frankenstein cover

La stagione delle zucche è arrivata e negli Stati Uniti i preparativi per Halloween hanno avuto inizio in grande stile. Un agricoltore della California ha deciso di mettersi all'opera per far apparire il caro vecchio Jack-o-Lantern davvero sorpassato. È infatti riuscito ad ottenere delle zucche che assomigliano al mostro di Frankenstein.

Tony Dighera le ha battezzate Pumpkinsteins, in nome dei risultati davvero sorprendenti che è riuscito ad ottenere. Il richiamo è alla mania, che evidentemente si sta diffondendo in tutto il mondo, di modellare frutta e ortaggi utilizzando degli stampi speciali.

Vi avevamo parlato qualche settimana fa delle frutta dalle forme più strane, nata per attirare l'attenzione dei consumatori in Cina. Dalle angurie cubiche, ai cetrioli a forma di cuore, fino alle pere che ricordano dei Buddha.

Le zucche di Tony Dighera sono biologiche e con la loro particolarità probabilmente attireranno l'attenzione dei curiosi. Resta il dubbio che coltivare delle zucche in stampi speciali per ottenere le forme desiderate sia una forzatura bella e buona, dato che questi ortaggi dalle mille sfumature di giallo e arancione sono affascinanti di per sé.

Forse saranno utili per orientare alcuni consumatori ad evitare l'acquisto di zucche decorative di plastica e ad orientarsi sulle alternative commestibili coltivate secondo l'agricoltura biologica e nel rispetto dell'ambiente.

Non manca però una nota dolente che riguarda il prezzo. Dato che l'agricoltore californiano considera le zucche Frankenstein come delle opere d'arte, il loro costo al dettaglio è piuttosto elevato e può superare i 75 dollari. Il prezzo, secondo quanto dichiarato dall'agricoltore, è legato ai costi degli utensili e dei macchinari utilizzati per ottenere gli stampi.

Tony Dighera è molto orgoglioso che le sue zucche siano Made in Usa e di essere il pioniere di questa nuova forma d'arte. L'agricoltore è impegnato nello studio delle tecniche necessarie alla conservazione della zucca per non accelerare la composizione per via dello stampo.

zucche frankenstein 1

zucche frankenstein 2

Si tratta, a suo parere, di intervenire al punto corretto di maturazione e quando l'ortaggio è di dimensioni adatte. Per sperimentare nuove idee l'agricoltore dovrà attendere la prossima stagione. Più antica, e forse anche più sensata, è l'arte di abbellire le zucche intagliandole a mano, come nella Food Art di Ray Villafane. Ammiratele qui.

Marta Albè

Fonte foto: abcnews.go.com

Leggi anche:

monge

Monge

20 cose che il tuo cane e gatto non dovrebbero mai mangiare

plt energy

PLT puregreen

I vantaggi di scegliere un operatore di energia da fonti rinnovabili

sai cosa compri
dieta
integratori
lievito madre
ricette vegane
ricette vegetariane
riciclo creativo
rimedi naturali
yoga
seguici su facebook
manifesto
banner calendario
corsi greenme
whatsapp gratis
seguici su instagram