@draghicich/123rf

Italian Grape Ale: la classifica delle birre migliori, premiate nel 2021 

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin

Le Italian Grape Ale (IGA) sono sempre più apprezzate e consumate nel nostro Paese. Si tratta di birre ad alta fermentazione accomunate dal fatto di avere tra gli ingredienti anche una percentuale di uva o mosto d’uva. Questa caratteristica, vista l’enorme quantità di vitigni italiani, dà vita ad infinite combinazioni di gusti e sentori. Negli ultimi anni si è assistito ad un boom di Italian Grape Ale: tanti mastri birrai del Bel Paese hanno deciso infatti di cimentarsi nella produzione di questa tipologia di birra.

Ma quali sono le migliori birre IGA presenti attualmente sul mercato? A svelarlo è la classifica “IGA Beer Challenge 2021”, la competizione internazionale (organizzata da Associazione FoodAround, My Personal Beer Corner, Cronache di Birra e Atlante dei Birrifici Italiani) che si è svolta qualche giorno fa a Ceresole d’Alba, in provincia di Cuneo.  Scopriamo tutte le birre premiate nella varie categorie. 

Leggi anche: Le migliori birre artigianali d’Italia premiate per il 2021

Siamo straordinariamente soddisfatti dei risultati dell’IGA Beer Challenge – commenta Guido Palazzo, uno degli ideatori dell’iniziativa – Nonostante fosse alla sua prima edizione, infatti, il concorso non solo ha registrato una partecipazione superiore a ogni più rosea aspettativa, ma ha anche mostrato il grande interesse che sta suscitando uno stile brassicolo tipicamente italiano. Gli assaggi hanno confermato la straordinaria varietà interpretativa da parte dei birrifici, con un livello qualitativo medio davvero elevato.

Categoria 1 – Italian Grape Ale non acide, bassa gradazione alcolica (minore o uguale al 7%)

  1. Tonda di Malaspina Brewing (Lombardia)
  2. Gadduresa di Harvest Sardinian Craft Beer (Sardegna)
  3. White IGA di Fèlsina Birrificio (Toscana)

Menzioni d’onore: Polyphemus di Birrificio dell’Etna (Sicilia) e Politianus I.G.A. di Birrificio di Montepulciano (Toscana)

Categoria 2 – Italian Grape Ale non acide, alta gradazione alcolica (superiore al 7%)

  1. Casana 2018 di Crak (Veneto)
  2. Genesi di Birra dell’Eremo (Umbria)
  3. Vulpes Barrel di 61Cento (Marche)

Categoria 3 – Italian Grape Ale acide, bassa gradazione alcolica (minore o uguale al 7%)

  1. Gargan-IGA di Birrificio Agricolo Sorio (Veneto)
  2. Nature Terra 2019 di Microbirrificio Opperbacco (Abruzzo)
  3. Insolita di Fabbrica della Birra Perugia (Umbria)

• Menzione d’onore: Old River #3 di Birrificio Castagnero (Piemonte)

Categoria 4 – Italian Grape Ale acide, alta gradazione alcolica (superiore al 7%)

  1. Regola Zero di Alveria (Sicilia)
  2. Seconda classificata: Merlot Riserva 2017 di Crak (Veneto)
  3. Nature Terra 2020 Cuvée di Microbirrificio Opperbacco (Abruzzo)

Menzione d’onore: Nature Viva 2020 Terraviva di Microbirrifcio Opperbacco (Abruzzo)

  • Premio speciale “Vinibuoni d’Italia e Rastal” (miglior valorizzazione di un vitigno autoctono italiano in una Italian Grape Ale): Regola Zero di Alveria (Sicilia)

Seguici su Telegram | Instagram | Facebook | TikTok | Youtube

Fonte: Italian Grape Ale

Leggi anche:

 

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin
Laureata in Media, comunicazione digitale e giornalismo all'Università La Sapienza, ha collaborato con Le guide di Repubblica e con alcune testate siciliane. Appassionata da sempre al mondo del benessere e del bio, dal 2020 scrive per GreenMe
Seguici su Instagram
Seguici su Facebook