Olio extravergine di oliva: arriva quello geolocalizzato e interamente tracciabile, dalla raccolta delle olive al frantoio

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin

E’ arrivato sul mercato un olio extravergine d’oliva molto particolare: oltre ad essere 100% italiano offre una filiera tracciabile a partire dalla raccolte delle olive.

Ad ideare il primo olio geolocalizzato e tracciabile fino al nome del frantoio dove le olive sono state spremute è stata la Costa d’Oro, un azienda umbra che dal 2018 è proprietà di Avril, multinazionale francese.

Si chiama “L’Italiano” ed è un extravergine realizzato esclusivamente con olive italiane spremute in Italia (e fin qui non ci sarebbe nulla di particolarmente innovativo), la vera novità sta nel fatto che ogni bottiglia è dotata di QR code e numero di lotto, grazie ai quali si potrà ricostruire tutta la storia di quell’olio, in pratica avere una sorta di carta d’identità del prodotto stesso.

Un bel vantaggio per il consumatore, sempre più attento a valutare da dove arriva ciò che acquista e che intende assicurarsi della  reale “italianità” di olio e altri prodotti.

Come ha dichiarato Ivano Mocetti, direttore generale di Costa d’Oro, grazie a questa novità chi acquista:

“può vedere la miscela degli oli, da quale zona provengano, fino a sapere la data di spremitura delle olive e a geolocalizzare il frantoio, vedere cioè dove si trova fisicamente quest’area”.

In pratica l’olio è tracciabile (con certificazione ISO 22005) in tutti i suoi parametri: periodo di raccolta delle olive, periodo di molitura, provincia di produzione delle cultivar, frantoi. La trasparenza di tutti i passaggi con cui viene realizzato e la scrupolosa selezione degli olivicoltori vogliono essere i punti di forza della novità di Costa d’Oro.

I frantoi prescelti per realizzare quest’olio sono 50, il 73% dei quali si trova in Puglia, gli altri in Sicilia, Umbria, Basilicata e Calabria.

Sono stati prodotti per realizzare “L’Italiano” 20 mila ettolitri di olio e ogni bottiglia può essere controllata inserendo appunto il numero di lotto sulla sezione del sito dedicata alla tracciabilità o tramite QR Code direttamente con lo smartphone.

Il prodotto, già presente nei supermercati, verrà lanciato al Festival di Sanremo con uno spot firmato dalla Amando Testa e l’olio Costa d’Oro sarà anche quello ufficiale della nazionale italiana di calcio dagli Europei e fino ai mondiali 2022.

Leggi anche:

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin
Francesca Biagioli è una redattrice web che si occupa soprattutto di salute, alimentazione naturale, consumi e benessere olistico. Laureata in lettere moderne, ha conseguito un Master in editoria
MSC

Pesca sostenibile: perché è così importante per tutti noi e per il nostro Pianeta

Speciale Creme Solari

Creme solari: come sceglierle e a cosa fare attenzione

eBay

Work out: i migliori attrezzi per allenare a casa tutti i muscoli

Germinal Bio

5 colazioni sane per rendere gustosi i tuoi fiocchi d’avena

Seguici su Instagram
Seguici su Facebook