Zucca: tutti i benefici che non ti aspetti dall’ortaggio simbolo dell’autunno

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin

La zucca è un ortaggio appartenente alla famiglia delle Cucurbitaceae. Come altri frutti o ortaggi dalla polpa di colore giallo-arancio, la zucca è ricca di sostanze antiossidanti e di beta-carotene, un componente che può essere utilizzato dall’organismo per la formazione della vitamina A.

Il consumo di cibi pieni di beta carotene può avere il seguenti vantaggi, come proteggere dalle malattie cardiache e diminuire il rischio di degenerazione maculare senile. Mangiare la zucca inoltre fa bene al cuore. Il contenuto di fibre, potassio e vitamina C nella zucca favorisce la salute dell’apparato cardiocircolatorio. 

Il consumo del succo di zucca, e della stessa polpa, viene consigliato in caso di insonnia, poiché ad esso vengono attribuite delle proprietà rilassanti. Il consumo della zucca è inoltre indicato da parte della medicina naturale in caso di scompensi ormonali durante l’adolescenza e la menopausa

Per la sua composizione nutrizionale, la zucca è consigliata in tutte le fasi della vita, soprattutto nell’infanzia, poiché contribuisce al buon stato di salute della pelle, delle ossa e dei denti, nonché del sistema nervoso e dell’apparato digerente.

I benefici della zucca sono molteplici: è altamente consigliata durante la gravidanza e l’allattamento. È anche un alimento conveniente in caso di diabete, perché sebbene sia dolce, i suoi zuccheri vengono assorbiti lentamente e non sovraccaricano il pancreas. Consumata regolarmente può essere utile in molti altri disturbi della salute.

Quali sono i benefici della zucca?

•  Apparato urinario: cistite, prevenzione dei calcoli renali, ritenzione di liquidi, insufficienza renale.
•  Sistema cardiovascolare: ipertensione arteriosa, prevenzione dell’angina pectoris, mantenimento di un adeguato livello di colesterolo e anemia.
• Sistema immunitario: infezioni croniche, influenza, prevenzione delle malattie degenerative.
•  Apparato digerente: gastrite, ulcera gastroduodenale, stipsi, parassiti intestinali.
• Sistema nervoso: ansia, stress, depressione, insonnia.
•  Malattie metaboliche: obesità ed eccesso di acido urico. 
•  Apparato respiratorio:faringite, laringite, bronchite, asma.
• Salute degli occhi: fotofobia, cecità notturna, cataratta. 

Valori nutrizionali della zucca

Il valore nutrizionale per ogni 100 g di zucca è il seguente:

  • Calorie: 26 (109 kJ)
  • Acidi grassi Omega 3: 3 mg
  • Acidi grassi Omega 6: 2 mg
  • Fibra: 0,5 g
  • Vitamina A: 7386 UI
  • Vitamina C: 9 mg
  • Folati: 16 mcg
  • Calcio: 21 mg
  • Ferro: 0,8 mg
  • Fosforo: 44 mg
  • Potassio: 340 mg

Cucinare e conservare la zucca

La zucca viene utilizzata per realizzare innumerevoli ricette, ricche di sapore, profumo e colore:  zuppe, brodi, puree, torte al forno, sformati, risotti, bollite, saltate, gratinate o come ripieni per ravioli o cannelloni. La polpa della zucca si usa anche per preparare confetture, sciroppi o confetture.

Come cucinare la zucca

Prima di utilizzare la zucca, va pulita con un panno umido. Per cucinarla ci sono diverse opzioni:

  • Si può arrostire in forno tagliata a metà e senza semi, per poi svuotare la polpa, schiacciarla e utilizzarla in creme, zuppe o puree.
  • Bollita: non è consigliabile cuocere la zucca per più di 20 minuti; così il suo sapore e le sue sostanze nutritive sono preservate.

Le spezie e le piante aromatiche sono ottime per preparazioni sia dolci che salate: cannella, vaniglia, anice stellato, cardamomo, cumino, zenzero, timo, origano, rosmarino, finocchio, coriandolo, erba cipollina, basilico, pepe, curry, tutte si sposano perfettamente con la zucca.  

La salsa di soia è perfetta per condire la zucca: tagliando la polpa a grossi cubetti e marinandola in un condimento di salsa di soia con piante aromatiche, aglio e acciughe, si ottiene un sapore esotico. 

Acquistare e conservare la zucca

Per scegliere una buona zucca autunnale, dovresti guardare la buccia. Se è liscia e fine, potrebbe essere un po’ acerba. 

I migliori sono quelli con buccia spessa ma integra, con un peduncolo. In questo modo dureranno per diversi mesi, anche se è sempre meglio consumarle durante la stagione autunnale. 

Per conservarli, l’ideale è un luogo fresco e asciutto. Una volta tagliata, gli spicchi di zucca dureranno almeno una settimana in frigorifero. 

Seguici su Telegram | Instagram Facebook | TikTok | Youtube

Sulla zucca ti potrebbe anche: 

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin
Redattrice su temi della sostenibilità sociale e ambientale. Laureata con lode in filosofia, ha conseguito un master di II livello in Rendicontazione Innovazione e Sostenibilità. Ha maturato esperienza nella comunicazione e nell’organizzazione di eventi presso enti profit e no profit.
Seguici su Instagram
Seguici su Facebook