5 ghiaccioli naturali fatti in casa

ghiaccioli home made

Con l'estate e l'arrivo del grande caldo è quasi impossibile rinunciare ad un fresco ghiacciolo per trovare un po' di refrigerio nei momenti di pausa. I ghiaccioli sono semplicissimi da preparare in casa, opportunità che vi permetterà di scegliere i gusti e le varianti che preferite e di ottenere dei prodotti completamente naturali e privi di coloranti artificiali. Per dolcificare i vostri ghiaccioli potrete scegliere, a seconda dei vostri gusti, tra le possibili alternative allo zucchero, come la stevia, il malto di riso o lo sciroppo d'acero. Se per la preparazione dei ghiaccioli utilizzerete della frutta ben matura, probabilmente non avvertirete nemmeno il bisogno di dolcificare ulteriormente le vostre preparazioni.

Le operazioni di preparazione saranno facilitate se avrete a vostra disposizione delle formine apposite per la preparazione dei ghiaccioli. Se proprio non avete la possibilità di reperirle, non disperate. Avrete infatti trovato l'occasione giusta per riutilizzare gli stecchini in legno dei ghiaccioli acquistati in precedenza e bicchierini o barattolini di plastica. Potrete utilizzarli praticamente all'infinito se farete attenzione a non romperli. Se opterete per questa soluzione, ricordatevi che dovrete inserire lo stecchino in legno all'interno del vostro ghiacciolo quando non si sarà ancora completamente solidificato. Iniziate a controllare i vostri ghiaccioli dopo un'ora circa dall'inserimento nel freezer. Ecco infine cinque ricette da cui potrete trarre ispirazione.

1) Ghiacciolo al limone

Si tratta del ghiacciolo più semplice da preparare e il limone è solitamente uno dei gusti più amati dai bambini. Per la sua preparazione vi basterà avere a disposizione un limone fresco e maturo, ancora meglio se di provenienza biologica. Diluite il succo di limone, dopo averlo spremuto e dopo aver eliminato attentamente i semi, in 400 millilitri d'acqua. Discioglietevi dunque il dolcificante che avrete scelto, suddividete il composto nei vostri stampini e lasciate solidificare i ghiaccioli in frigorifero per 3 o 4 ore.

2) Ghiacciolo allo yogurt vegetale

Per la preparazione di questo tipo di ghiacciolo potrete partire da yogurt di soia o di riso alla frutta confezionato, oppure, per un'alternativa ancora più naturale, da yogurt di soia fatto in casa e addizionato con frutta frullata a piacere, utilizzando ad esempio delle fettine di pesca o di albicocca, oppure del melone. Amalgamate pr bene lo yogurt alla frutta e, se lo ritenete necessario, aggiungete il dolcificante prescelto. Versate lo yogurt nelle vostre formine e lasciate riposare in frigorifero per alcune ore, finché il vostro ghiacciolo non si sarà solidificato.

3) Ghiacciolo alla banana

Per la preparazione del vostro ghiacciolo alla banana partite utilizzando delle banane ben morbide e mature. Saranno così naturalmente dolci da permettervi di non modificare il loro sapore con l'aggiunta di un ulteriore dolcificante, seppur naturale. Ogni due banane vi sarà necessario aggiungere nel mixer circa mezzo bicchiere di succo di limone, in modo da ottenere un composto che possa essere facilmente trasferito nelle formine. Se necessario, aggiungete anche dell'acqua fresca. Trasferite dunque negli stampi prescelti e lasciate congelare per alcune ore. Le banane potranno essere inoltre accompagnate da altri tipi di frutta. Ottimi gli abbinamenti con fragole o kiwi.

4) Ghiacciolo con pezzi di frutta

ghiacciolo frutta

Oltre che sani e buoni, questi ghiaccioli sono bellissimi da vedere. A seconda dello spessore delle vostre formine per ghiaccioli, scegliete della frutta con spicchi delle giuste dimensioni oppure tagliatela a fettine di diverso spessore a seconda delle vostre necessità. Vi occorreranno inoltre del succo di limone diluito in acqua o della semplice acqua fresca dolcificata a piacere. Inserite le fettine di frutta all'interno delle vostre formine, aggiungete acqua o succo di limone, e completate con altre fettine di frutta e succo o acqua fino a riempimento completo. A questo punto non vi resta che lasciare congelare i ghiaccioli in freezer per qualche ora. Per la scelta della frutta potrete ad esempio orientarvi verso fragole, kiwi, lamponi, more, pesche o albicocche.

5) Ghiacciolo al te' verde

Ecco un ghiacciolo dal gusto insolito che difficilmente riuscirete a reperire in commercio e che potrete quindi preparare in casa assaporando ancora di più le gioie dell'autoproduzione. Dovrete avere a vostra disposizione una bustina di tè verde o due cucchiaini di foglie di tè verde ogni 250 millilitri d'acqua. Ricordatevi di preferire tè di provenienza biologica in quanto, insieme al caffè, si tratta di una delle specie vegetali coltivate su larga scala per le quali vengono purtroppo utilizzati pesticidi in quantità. Preparate il vostro tè verde come d'abitudine, aggiungete del succo di limone e dolcificate a piacere. Lasciate raffreddare e trasferite nelle vostre formine o stampini. Dopo poche ore nel congelatore potrete gustare i vostri ghiaccioli. La medesima preparazione è adatta per qualsiasi tipo di tè o tisana. Avrete dunque un ricco ventaglio di possibilità!

Marta Albè

Leggi anche:

- Come fare il gelato senza gelatiera

- 15 ricette per frullati gustosi e salutari

- Come preparare in casa lo yogurt di soia

- Stevia: come coltivare e produrre il proprio dolcificante naturale

- Dolcificanti naturali: 10 valide alternative allo zucchero bianco

Pin It