Zinaida Zaiko/Shutterstock

Pastiera napoletana: la ricetta originale

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin

La pastiera è un antico dolce di Napoli che si usa in genere offrire durante le festività di Pasqua. È una squisita torta di pasta frolla, con un morbido ripieno di ricotta e grano bollito e aromi vari.

Come ogni dolce della tradizione, anche la pastiera conosce diverse varianti di famiglia in famiglia. Vi daremo la nostra versione, dall’inconfondibile profumo di cannella e fiori d’arancio.

Ecco la ricetta e le istruzioni da seguire se volete preparare a casa la pastiera napoletana (le dosi sono per due teglie di 28/30 cm ognuna):

Ingredienti la pasta frolla

  • 6 etti di farina,
  • 2 etti di burro,
  • 2 etti di zucchero,
  • 2 uova intere più un tuorlo,
  • 1 pizzico di sale 
  • la buccia grattugiata di una arancia

Ingredienti per la crema pasticcera:

  • 3 tuorli d’uovo,
  • 3 cucchiai colmi di zucchero,
  • 3 cucchiai rasi di farina,
  • 1 bustina di vanillina,
  • 1/2 litro di latte

Ingredienti per la farcitura:

  • 1 vasetto di grano,
  • 750 gr di ricotta,
  • 400 gr di zucchero,
  • 6 uova intere più 2 tuorli,
  • due fiale di millefiori concentrato,
  • 150 gr di canditi,
  • un generoso pizzico di cannella
  • Tempo Preparazione:
    250 minuti circa
  • Tempo Cottura:
    60 minuti circa
  • Tempo Riposo:
    12 ore
  • Dosi:
    per 8 persone
  • Difficoltà:
    bassa

La sera prima vi conviene preparare la pasta frolla, la crema e il grano (secondo le istruzioni del barattolo). Poi, quando siete pronti, il giorno dopo in una capiente ciotola schiacciate con una forchetta la ricotta con lo zucchero e riducetela a crema.

Aggiungete un uovo per volta, poi la cannella e la crema (sempre mescolando), il grano, le fiale di millefiori e infine i canditi leggermente infarinati (operazione che consente di non farli “precipitare”). Foderate le teglie con la pasta frolla, versatevi il composto e decorare con strisce della restante pasta frolla.

Infornate in forno già caldo a 170° fino a raggiungere una bella doratura (non meno di 45 minuti circa).

Una volta pronta, dovrete conservare la pastiera napoletana in frigorifero per due/tre giorni e prima di servirla dovrà essere fatta un po’ intiepidire a temperatura ambiente.

LEGGI anche:

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin
Giornalista pubblicista, laurea con lode in Scienze Politiche, un master in Responsabilità ed etica di impresa e uno in Editing. Scrive per greenMe dal 2009. È volontaria Nati per Leggere in Campania.
eBay

Work out: i migliori attrezzi per allenare a casa tutti i muscoli

Speciale Creme Solari

Creme solari: come sceglierle e a cosa fare attenzione

Seguici su Instagram
Seguici su Facebook