Come ti riciclo la farina di mais: la ricetta per il pane di polenta

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin

La primavera è ormai arrivata e di cucinare la polenta proprio non se ne parla. E che ci fate con tutta la farina di mais avanzata nel sacchetto che rischia di marcire nella madia? Un bel filoncino di pane giallo, profumato, dal sapore deciso e delicato!

Una ricetta che vi consente di recuperare la farina di mais che avete in casa e di apprezzare tutta la fragranza della polenta senza cucinarla!

Ingredienti per un filoncino:

  • 300 g di farina di mais a grana fine
  • 300 g di semola rimacinata di grano duro
  • 300 g di acqua
  • 12 g di lievito di birra
  • un cucchiaio di miele di castagno (oppure di malto)
  • 10 g di sale
  • 50 g di olio extra vergine di oliva.

 

Setacciate la farina di mais e la semola e disponetele a fontana sul vostro piano da lavoro, sciogliete il lievito nell’acqua (tiepida) e unite il liquido alla farina, aggiungete il miele (o se preferite il malto, variante ideale per i vegani) e impastate il tutto per un paio di minuti; quindi aggiungete il sale e l’olio.
Impastate ancora fino a quando non avrete ottenuto un composto compatto e omogeneo.

Poi ungete una terrina con dell’olio extra vergine e adagiatevi l’impasto, copritelo con uno strofinaccio umido e lasciate lievitare per circa 3 ore.

Una volta raddoppiato il volume dell’impasto, preriscaldate il forno alla temperatura di 220 gradi, quindi riprendete la pasta e modellatela fino a formare una pagnotta, mettetela su una teglia rivestita con carta da forno, fate delle piccole incisioni sulla superficie e infornate.
Fate cuocere per 15-20 minuti a 220 gradi, poi abbassate la temperatura a 180 gradi e fare cuocere per altri 40-45 minuti.

Una volta sfornato, spolverizzate la pagnotta con del sale, fatela raffreddare su una gratella, poi tagliate a fette e mettete in tavola!

Foto e testi: Verdiana Amorosi
Leggi anche la ricetta del pane verde
Leggi anche come fare in casa la pasta madre e il lievito naturale
Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin
Misura

In arrivo più di 13mila nuovi alberi in Italia, dai calanchi di Matera all’agricoltura urbana di Milano

Orto d’Autore

Come scegliere una marmellata buona e di qualità

Miomojo

Le borse vegan tutte italiane realizzate con “pelle di cactus” e scarti delle mele

Naturale Bio

Tè matcha per restare in forma: come introdurlo nella propria dieta

Mediterranea

Olio di oliva e materie prime a km0: come nasce una crema Mediterranea

Schär

Schär Bio, il gluten free biologico che ha contribuito a far nascere una foresta

Cristalfarma
NaturaleBio
Seguici su Instagram
seguici su Facebook