5 modi per conservare i pomodori e gustarli tutto l'anno

pomodori conserve

I pomodori sono l'ortaggio più amato, acquistato e consumato nel nostro Paese, soprattutto nella stagione estiva, quando si ha la fortuna di avere a disposizione dei pomodori freschi direttamente dal proprio orto o attraverso un coltivatore diretto di fiducia, che potrà mettere a vostra disposizione la quantità di pomodori necessaria alla preparazione di salse e di conserve che potranno essere utilizzate per tutto l'anno, in attesa dell'estate successiva.

I pomodori possono essere conservati essiccati, al naturale, sotto forma della classica passata di pomodoro, come confettura o nella versione salsa ketchup. Ecco a voi le ricette che occorrono per la loro preparazione.

1) Salsa di pomodoro

salsa_pomodoro

Preparare la salsa di pomodoro rappresenta una tradizione famigliare da recuperare o da non abbandonare nel corso del tempo, soprattutto se già si possiede la fortuna di conoscere tutti i segreti per la preparazione di un'ottima salsa, che sarà ancora più gustosa se si utilizzeranno i pomodori del proprio orto, oppure acquistati presso i farmers'market o da un contadino di fiducia. La preparazione della salsa di pomodoro richiede sicuramente tempo ed impegno, ma permette di avere a disposizione per i mesi successivi uno dei condimenti più utilizzati e più acquistati nel nostro Paese. Qui le istruzioni e tutti i passaggi nella nostra ricetta della salsa di pomodoro.

2) Pomodori essiccati al sole

pomodori_essiccati

Ecco un altro metodo tradizionale per la conservazione dei pomodori, diffuso soprattutto nelle regioni del sud, dove sole e materia prima sono presenti in abbondanza. In realtà i pomodori essiccati possono essere preparati ovunque in Italia, basta avere a propria disposizione un giardino o un terrazzo ben soleggiato. I pomodori essiccati potranno essere utilizzati come antipasto oppure per arricchire torte salate, insalate o sughi per il condimento della pasta. I pomodori essiccati e ben conservati potranno essere tenuti senza problemi in dispensa per un anno intero, giusto in tempo per il raccolto e la preparazione successiva. La preparazione e la conservazione dei pomodori essiccati richiede alcune accortezze. Potete trovare tutte le indicazioni necessarie nella nostra ricetta per i pomodori essiccati al sole.

3) Pomodori conservati al naturale

pomodori naturale

È possibile conservare pomodorini e pomodori di piccola taglia al naturale, cioè facendo semplicemente ricorso ad acqua bollente con aggiunta di sale. Sarà necessario, prima di procedere, procurarsi dei barattoli con tappi a chiusura ermetica piuttosto grandi, in modo che possano contenere la quantità di pomodori desiderata. Sia i barattoli che i coperchi dovranno essere sterilizzati in acqua bollente. Portateli ad ebollizione ricoprendoli interamente d'acqua all'interno di una pentola capiente, estraeteli ed asciugateli soltanto quando si saranno raffreddati. Quindi lavate ed asciugate molto bene i pomodori e disponeteli nei barattoli premendoli l'uno contro l'altro. Prima di trasferire i pomodori nei barattoli, si consiglia di praticare un forellino con un ago da cucito sterilizzato in corrispondenza del punto in cui si trovava il picciolo. Versate in ogni barattolo dell'acqua bollente, calcolando di aggiungere un cucchiaio di sale grosso ogni 500 ml d'acqua. I barattoli dei pomodori andranno chiusi immediatamente e sterilizzati facendoli bollire per 20 minuti all'interno di una pentola in modo che l'acqua li copra fino al punto in cui i pomodori sono presenti. Si conservano in dispensa per almeno sei mesi.

4) Confettura di pomodori e basilico

confettura pomodoro

La confettura di pomodori è una preparazione dal sapore agrodolce, adatta ad essere utilizzata come condimento da spalmare su fette di pane o bruschette, oppure per essere servita come salsa di accompagnamento per verdure, crocchette e secondi piatti in generale, a seconda dei propri gusti. Per la preparazione della conserva avrete bisogno di:

  • 1 kg di pomodori
  • 1 limone
  • 250 gr di zucchero di canna grezzo
  • 10 foglie di basilico

Iniziate col tagliare a metà i pomodori e con lo scottarli in acqua bollente per pochi minuti, in modo da facilitare l'eliminazione dei semi e della buccia. Lasciate scolare i vostri pomodori in uno scolapasta e nel frattempo spremete il succo del vostro limone e tritate finemente le foglie di basilico con l'aiuto di una mezzaluna. Una volta che i pomodori si saranno raffreddati, eliminate la buccia e i semi e procedete con una preparazione simile a quella di una normale confettura di frutta. Disponete quindi i pomodori in una pentola insieme al basilico tritato, allo zucchero e al succo di limone. Mescolate di tanto in tanto con un cucchiaio di legno mentre lascerete cuocere il tutto a fiamma bassa per 45-60 minuti fino ad ottenere la consistenza tipica delle confetture. Per una consistenza maggiormente gelatinosa, è possibile aggiungere durante la cottura mezzo cucchiaino di gelificante naturale in polvere (agar agar). Una volta pronta, la confettura dovrà essere subito versata in barattoli di vetro già sterilizzati in acqua bollente, da chiudere subito e capovolgere di un tagliere in legno. La confettura potrà essere mantenuta in dispensa almeno per un anno intero.

5) Salsa ketchup

confettura pomodori

Se vi piace il ketchup, ma non vi fidate degli ingredienti contenuti nelle versioni di questa famosa salsa che si trovano comunemente in commercio, provate a prepararlo da voi a partire dai vostri pomodori freschi da uno dei barattoli di salsa di pomodoro che avevate già preparato in precedenza. Per ottenere la vostra salsa ketchup vi occorreranno:

  • 250 gr di salsa di pomodoro
  • 250 gr di pomodori maturi
  • 200 ml d'acqua
  • 40 gr di zucchero di canna grezzo
  • Olio extravergine d'oliva
  • 1 spicchio d'aglio
  • ½ cipolla
  • Basilico fresco
  • Cannella in polvere
  • Semi di finocchio
  • Noce moscata
  • Sale e pepe

Disponete alcune foglie di basilico tritato, pomodori, acqua e salsa di pomodoro in una pentola, lasciando cuocere il tutto a fuoco moderato, fino a quando la salsa non si sarà ristretta. A questo punto potrete utilizzare un passaverdura per eliminare bucce e semini. Fate appassire in padella capiente lo spicchio d'aglio e la cipolla tritata. Aggiungetevi la salsa di pomodoro, un cucchiaino di semi di finocchio, un pizzico di sale e di pepe, un tocco di noce moscata, mezzo cucchiaino di cannella e lo zucchero di canna. Mescolate il tutto e lasciate cuocere fino ad ottenere la densità desiderata, mescolando spesso con un cucchiaio di legno. Per ottenere una salsa più omogenea, servitevi di un frullatore ad immersione. Quando la salsa ketchup sarà pronta, trasferitela in barattoli di vetro precedentemente sterilizzati che chiuderete subito e lascerete riposare capovolti fino al giorno successivo. Una volta aperti, i barattoli possono essere conservati in frigorifero per alcuni giorni, avendo l'accortezza di aggiungere uno o due cucchiai d'olio per coprire la superficie della salsa.

Marta Albè

Leggi anche:

- Salsa di pomodoro fatta in casa

- Pomodori essiccati al sole

- Conserve biologiche fatte in casa: la Guida

- Come utilizzare e conservare la frutta matura

- Pomodori: 10 straordinarie proprieta' benefiche

- Pomodori: 10 modi per utilizzarlo come rimedio per bellezza