frushi_greenMe

Del frushi abbiamo già ampiamente detto, però oggi vi proponiamo il greenMe frushi, una variante da noi sperimentata tutta in "green", com'è nel nostro stile di vita, a base di mela e pera verde, kiwi e pistacchi!

È un piatto che potete offrire ai vostri amici in ogni stagione dell'anno e in qualsiasi momento della giornata, fresco, allegro e colorato, facile da preparare, dolce e goloso, ma soprattutto una vera e propria scorta di vitamine, in grado di sconfiggere qualsiasi virus o batterio nel raggio di decine di chilometri! Il frushi in versione verde poi è un vero toccasana per grandi e piccoli, e presto verrà certamente consigliato anche dai massimi esperti di nutrizione e dietologia.
Non ci credete?

Leggete qui le proprietà degli ingredienti che vi consigliamo di utilizzare per la preparazione del green frushi oppure se siete impazienti di conoscere la ricetta, andate subito al sodo nella pagina successiva.

Il riso

Apprezzato e utilizzato fin dalle epoche più antiche, il riso contiene proprietà straordinarie e si caratterizza per l'alta digeribilità, l'effetto regolatore della flora intestinale e la massiccia presenza di sali minerali.

È inoltre particolarmente ricco di selenio (una delle più potenti molecole antiossidanti che l'organismo umano ha a disposizione per contrastare i danni provocati dai radicali liberi), di silicio, essenziale per la sua capacità di stimolare le cellule osteopoietiche e per il suo ruolo nella formazione della sostanza fondamentale dei tessuti connettivi.

Il kiwi
La pianta di kiwi è considerata una delle più ecologiche. È molto diffusa, resistente e ben acclimatata in Italia e per questo viene aggredita molto raramente dai parassiti. Ciò permette spesso ai coltivatori di evitare l'utilizzo di fitofarmaci, usati invece per la coltivazione di alberi più delicati e vulnerabili.
Non dimentichiamo poi che il kiwi è uno dei frutti più ricchi di proprietà antiossidanti: basti pensare che un solo kiwi soddisfa il fabbisogno giornaliero di vitamina C.

La mela verde

La mela, e quella verde in particolare, contiene una grande quantità di acqua, ma anche varie proteine, alcuni grassi, zuccheri di diverso tipo, tra cui fruttosio, glucosio e saccarosio, ma soprattutto tante fibre e sali minerali, come potassio, zolfo, fosforo, calcio, magnesio, sodio, ferro, rame, iodio, zinco manganese e silicio.

La mela è ricca anche di vitamine C, PP, B1; B2, A e acido malico, che contribuiscono a mantenere sani e giovani i nostri tessuti, assicurando così un generale benessere fisico.

Le pere verdi

Anche le pere sono un vero toccasana per la nostra salute, perché contengono zuccheri e fibre naturali, tanto potassio e vitamina C.
La pera è ricca di zuccheri semplici, specie di fruttosio, e per questo può essere mangiata in grandi quantità e in qualsiasi momento della giornata, in particolare quando si avvertono momenti di debolezza fisica o mentale.
Una pera di dimensioni medie contiene 2-3 grammi di fibra grezza e 4 grammi di fibra dietetica, che contribuiscono a limitare il livello di zucchero nel sangue e ad aiutare il funzionamento dell'apparato digerente. Una dieta ricca di fibre naturali riduce il rischio di cancro del colon e tiene sotto controllo il livello di colesterolo del sangue.

Il pistacchio
Grazie alle sostanze fenoliche, il pistacchio è in grado di contrastare i segni del tempo e l'invecchiamento dei tessuti.
Non lo sapevate? Secondo alcuni recenti studi condotti dal Dipartimento di Scienze farmaceutiche dell'Università di Catania, il consumo giornaliero di pistacchio rende la pelle più protetta e meno esposta ai processi d'invecchiamento precoce, grazie alla presenza dei biofenoli, che conferiscono al pistacchio un poter antiossidante ed antiradicalico.
Ciò potenzia le difese del nostro organismo nei confronti di alcune specie reattive dell'ossigeno (radicali liberi) che possono contribuire all'insorgenza di alcune malattie vascolari e all'alterazione del nostro stato di benessere.

Ma ora andiamo al sodo e vediamo come si prepara...

fushi_greenMe2

Gli ingredienti

Per ottenere cinque porzioni di green frushi (ognuna prevede 4 pezzi) vi occorrerà:

- una tazza di acqua
- una tazza di riso crudo sushi (o un altro tipo di riso a grani piccoli, tipo il "Roma")
- un quarto di tazza di zucchero
- uno spray da cucina (si presenta sottoforma di bomboletta no gas e serve per non far attaccare i cibi ai recipienti. Lo potete trovare nel reparto dolci dei supermercati, accanto alle codette di zucchero e le gocce di cioccolato)
- un quarto di tazza di latte di cocco
- un pizzico di sale
- 3 kiwi interi
- 7 spicchi di mela verde
- 7 spicchi di pera verde
- 6 spicchi di kiwi (naturalmente potete anche cambiare ed invertire a piacere le quantità di frutta)
- 100 grammi di pistacchi tostati sminuzzati a granella
- 200 grammi di gelato al pistacchio o la stessa quantità di yogurt alla vaniglia

La preparazione

Sbucciate due kiwi e frullateli fino a farli diventare una poltiglia omogenea, versatela in una pentola, aggiungendo la tazza di acqua, mettete tutto sul fornello e portate ad ebollizione.
Buttate il riso, coprite con il coperchio, riducete la fiamma e fate cuocere a fuoco lento per circa quindici minuti (o fino a quando il riso non avrà assorbito tutta l'acqua della pentola) avendo cura di girarlo molto spesso.

Toglietelo dal fuoco e fate riposare per circa quindici minuti lasciando sempre il coperchio.

A questo punto mettete il riso in una grande ciotola, aggiungete la polpa di un altro kiwi sminuzzata con le mani o con un frullatore, lo zucchero, il latte di cocco, il sale e la granella di pistacchio mescolando delicatamente il composto.

Coprite e lasciate riposare per altri venti minuti circa.

Trascorso questo tempo, spruzzatevi sulle mani un po' del liquido antiaderente (spray da cucina) e dividete il riso in venti porzioni uguali formando delle palline (circa un cucchiaio per ogni porzione).

A questo punto, con il palmo delle mani, premete delicatamente le palline di riso e fatene degli ovali.

Ora potete sbizzarrirvi con le decorazioni in tinta verde!
Vi consigliamo comunque di tagliare la frutta in pezzi piuttosto spessi, per insaporire al meglio il vostro bocconcino, e lunghi come l'ovale di riso.

Guarnitene sette (o quante ne volete) con uno spicchio di mela ciascuno, premendo delicatamente sulla superficie per fare aderire bene la frutta; su altri sette invece metteteci le fettine di pera. I sei che restano arricchiteli con dei bei tranci di kiwi.

Ricordate sempre!

Se i pezzi frutta non aderiscono al panetto di riso potete ricorrere ad una piccola quantità di miele (vi basterà la punta di un cucchiaino).

Fatto questo, prendete un piatto ampio, foderate la superficie con carta da forno e adagiatevi delicatamente le vostre porzioni. Copritelo con un panno e lasciatelo in frigo fino al momento di servirlo.

frushi_greenMe3

Il condimento si fa gelato!

Ricordatevi sempre di accompagnare il vostro green frushi con una salsa dolce ma delicata nella quale poter intingere le porzioni di riso e frutta.

Viste le temperature in costante aumento, invece della ciotolina di yoghurt alla vaniglia, vi proponiamo di servirlo accanto ad una vaschetta di gelato al pistacchio. Anche questo non poteva che essere green!

E come sempre...buon appetito!

Verdiana Amorosi

monge

Monge

20 cose che il tuo cane e gatto non dovrebbero mai mangiare

plt energy

PLT puregreen

I vantaggi di scegliere un operatore di energia da fonti rinnovabili

sai cosa compri
dieta
integratori
lievito madre
ricette vegane
ricette vegetariane
riciclo creativo
rimedi naturali
yoga
seguici su facebook
manifesto
banner calendario
corsi greenme
whatsapp gratis
seguici su instagram