bucce_anguria_sotto_sale

Con la calura estiva che avanza, quello che amiamo di più mettere sotto i denti sono cibi freschi, dissetanti e zuccherini, per darci una carica immediata. Quale miglior alleato, allora, se non una succosa fetta di anguria ghiacciata? Certo che, poi, ci tocca riempire il bidoncino dell’umido di avanzi ingombranti, bucce voluminose che da sole riempiono un sacchetto.

E se invece di buttarle, oltre alla possibilità di compostarle, ne facessimo dei sott’aceti? Mai sentito nulla di simile? Bene, allora è giunto il momento di fare la vostra conserva casalinga, seguendo le nostre indicazioni. Per sicurezza, vi ripetiamo in breve qui come conservare in casa:

  • lavate bene i contenitori con del detersivo, a mano o in lavastoviglie, e risciacquateli con cura. Avvolgeteli singolarmente in teli puliti (preferibilmente bianchi) e metteteli in una pentola capiente. Riempite d'acqua la pentola fino a ricoprire i contenitori e portatela ad ebollizione a fuoco alto.
  • Abbassate la fiamma e lasciate sobbollire per mezz'ora circa
  • Togliete i contenitori dalla pentola con una pinza o un guanto di gomma spesso e appoggiateli capovolti su uno strofinaccio pulito. Passato qualche minuto, voltateli lasciando l'apertura verso l'alto, per far evaporare l'acqua rimasta internamente.
  • Ora che i contenitori sono sterilizzati, vi consigliamo di sostituire i vecchi coperchi e guarnizioni per ridurre al minimo le possibilità di contaminazioni

Bucce d’anguria sott’aceto

* 2,5 kg circa di bucce d’anguria

* 230 g di sale

* 2,8 l di acqua

* 2 vaschette di cubetti di ghiaccio

* 1,8 kg di zucchero

* 700 ml di aceto di vino bianco

* 700 ml di acqua

* 1 cucchiaio di chiodi di garofano

* 6 bastoncini di cannella in pezzi da 2,5 cm circa

* 1 limone, affettato sottilmente, senza i semi

Le dosi sono per 4 o 5 barattoli da mezzo litro.

Tagliate via la polpa rosata rimasta e la scorza verde scuro esterna dalle bucce. Tagliatele a cubetti di circa 2,5 cm per lato o della forma che più vi piace. Coprite con una salamoia fatta mescolando il sale con i 2,8 litri d’acqua fredda. Aggiungete i cubetti di ghiaccio e lasciate riposare dalle 3 alle 4 ore.

Scolate le bucce dalla salamoia e risciacquatele. Mettetele in una pentola, copritele con acqua fredda e fate cuocere per circa 10 minuti o fino a quando, inserendo una forchetta, non risultino tenere (attenti a non farle cuocere troppo!). Scolate.

Mettete insieme lo zucchero, l’aceto, i 700 ml d’acqua e le spezie (riunite in un sacchetto di mussola bianco e legate) e fate bollire per 5 minuti. Versate sulle bucce d’anguria e aggiungete le fette di limone: quando la temperatura sarà scesa, mettete in frigorifero per una notte.

Scaldate le bucce nello sciroppo in cui sono immerse fino al punto di ebollizione, poi fate cuocere a fuoco dolce per un’ora.

Inserite i vostri sottaceti ancora caldi nei barattoli anch’essi caldi. Aggiungete in ogni contenitore un bastoncino di cannella prelevandolo da quelli che avevate legato insieme e coprite con lo sciroppo lasciando poco più di un cm dal bordo. Eliminate le bolle d’aria con molta cura e asciugate i bordi del barattolo con della carta assorbente pulita. Chiudete con i coperchi sterilizzati.

Rimettete i barattoli avvolti nei teli nella pentola, coprite d’acqua e fate cuocere, dal momento della bollitura, per 15-20 minuti, in modo da ottenere il sottovuoto.

E fateci sapere se vi sono piaciute!

Ilaria Brambilla

Leggi altre idee per riciclare l'anguria

geronimo stilton

Trocathlon

Torna il mercatino dell'usato di Decathlon che fa bene all'ambiente e al portafogli

greenMe su Instagram

Sei su Instagram?

Le nostre foto +belle, le notizie che +ami, il tuo giornale sempre con te!

dieta
integratori
lievito madre
ricette vegane
ricette vegetariane
riciclo creativo
rimedi naturali
yoga
sai cosa compri
seguici su facebook
corsi greenme
whatsapp gratis
seguici su instagram