Come sterlizzare i barattoli per le conserve fatte in casa

come sterilizzare i barattoli cover

La procedura passo passo per la perfetta preparazione e sterilizzazione di conserve casalinghe, marmellate e salse in barattolo fatte in casa, onde evitare intossicazioni e contaminazione dei cibi e la corretta conservazione.

La preparazione di conserve casalinghe richiede davvero il minimo sforzo, preparare fra le mura domestiche marmellate e passate di pomodoro è infatti facilissimo, ma durante la loro preparazione è opportuno attenersi a delle regole d'igiene ben precise per evitare intossicazioni alimentari e la proliferazione di batteri (special modo il botulino) garantendo la conservazione sicura nel tempo.

Fare in casa le conserve è una buona abitudine, preparare per l'inverno la dispensa vuol dire infatti garantirsi i profumi e le proprietà dei cibi estivi anche durante i giorni più freddi dell'anno.
Se anche voi avete deciso di mettervi all'opera e non sapete da che parte iniziare, o semplicemente volete verificare che il vostro metodo sia esatto, di seguito troverete le nostre dettagliate spiegazioni per la corretta preparazione di conserve casalinghe ed omogeneizzati con la sterilizzazione dei barattoli:

  • Il primo passo da compiere è la scelta del cibo da utilizzare per le proprie preparazioni, è opportuno infatti che questo sia biologico o comunque di certa provenienza e possibilmente a chilometro zero, perché più il lasso di tempo impiegato fra la raccolta e il momento di lavorazione del cibo sarà breve, e più ci garantiremo maggior proprietà nutritive, che in caso contrario inizierebbero naturalmente a disperdersi.
  • Altro passo non meno importante è la scelta dei barattoli da usare, ci sono diversi modelli in commercio, è opportuno però che si scelgano quelli che hanno il tappo predisposto per il sottovuoto, si riconoscono perché solitamente al centro del tappo c'è un cerchio e se lo si preme il tappo flette facendo il tipico rumore del "clic-clac", non fatevi quindi abbagliare da barattoli con forme accattivanti, se il tappo non si flette non è quello adatto. Il materiale dei barattoli dovrà essere in vetro trasparente, questo, infatti non assorbe gli aromi, vi dà la possibilità di controllare il prodotto e fin quando non si romperà potrà essere riutilizzato ad ogni stagione; prima di riusarlo però dovrete verificare che non sia sbeccato e che i tagli per l'avvitatura siano integri. I tappi invece bisognerà acquistarli ogni anno perché una volta andati sottovuoto non garantiscono più la loro efficacia; il costo delle capsule è comunque molto esiguo e se vi affiderete ad una famosa ditta Italiana troverete molto facilmente i ricambi che cercate, ogni barattolo riporta infatti la sua capacità di misura ed il suo diametro.

  • Prima di utilizzare i barattoli, siano essi nuovi che usati, e i tappi, che dovranno essere rigorosamente nuovi, bisognerà lavarli con acqua calda e sapone e successivamente sanificarli in acqua bollente; sarà opportuno quindi avvolgerli con degli strofinacci puliti e metterli in una pentola capiente, coprire con dell'acqua fredda e dal bollore far sanificare i barattoli e i tappi per venti minuti, trascorsi i quali spegnere il fuoco ed attendere che l'acqua si raffreddi prima di estrarli. Avvolgere i barattoli negli strofinacci è assai importante, in questo modo si eviterà che durante la bollitura questi possano urtarsi e in conseguenza rompersi. Quando l'acqua si sarà raffreddata estrarre i tappi e i barattoli e metterli ad asciugare a testa in giù su di un canovaccio pulito.

    come sterilizzare i barattoli per conserve ed omogeineizzati 1

 

  • Nel frattempo preparare le conserve seguendo la ricetta scelta.
    Al termine invasare il prodotto con l'ausilio di un mestolo o di un imbuto, avendo cura di lasciare un po' di spazio all'interno del vasetto, basterà anche un centimetro dal bordo, e di ripulire il bordo. Chiudere quindi con il tappo avvitando per bene, senza però forzare l'avvitatura.

  • Procedere ora alla pastorizzazione delle conserve, avvolgere nuovamente i barattoli con canovacci puliti, porli in una pentola capiente e coprire con acqua fredda. Accendere il fornello e dal bollore far pastorizzare per venti minuti, trascorsi i quali spegnere il fuoco, coprire con un coperchio e far raffreddare del tutto l'acqua prima di estrarre le conserve.

come sterilizzare i barattoli per conserve ed omogeineizzati 2
 
  • Una volta estratti i barattoli è opportuno verificare che si sia creato il sottovuoto, spingere quindi con il dito al centro del tappo e questo ovviamente non dovrà flettersi. Se eventualmente il sottovuoto non si sarà formato la colpa è da imputare ad un difetto di fabbricazione del vasetto o della capsula, non vi resterà quindi che trasferire il contenuto in un nuovo barattolo sanificato e ripetere il processo di pastorizzazione. Se durante una pastorizzazione fallita dovesse essere entrata dell'acqua all'interno del vasetto, si dovrà ovviamente gettare tutto, questa è una ipotesi che in percentuale non accade quasi mai, ma è doveroso da parte nostra spiegarvi tutto nei minimi dettagli.
come sterilizzare i barattoli per conserve ed omogeineizzati 4
  • Le conserve dovranno essere riposte in dispensa possibilmente al riparo dalla luce solare, è cosa buona allegare un'etichetta al prodotto sulla quale indicare il nome della conserva e la data di preparazione.
    Sebbene aglio, sale, zucchero e aceto siano degli ottimi ingredienti per conservare gli alimenti in barattoli, è consigliabile comunque effettuare sempre il processo di pastorizzazione.
    Sarà scontato ma noi preferiamo comunque esortarvi alla massima igiene personale e del locale in cui si prepareranno le conserve.
    I barattoli una volta andati sottovuoto resteranno così fino al momento della loro apertura, ma se vi rendete conto che il sottovuoto è andato via da solo o se dopo l'apertura notate tracce di muffa è sempre bene non consumare quella conserva.

  • Una volta aperte, le conserve potranno essere conservate in frigorifero e dovranno essere consumate nel giro di pochi giorni per evitare l'insorgenza di muffe; è cosa buona quindi utilizzare dei vasetti di piccole dimensioni in modo da non sprecare così gli alimenti.

 Puoi approfondire l'argomento delle conserve fatte in casa con la nostra guida

come sterilizzare i barattoli per conserve ed omogeineizzati 3

Ilaria Zizza