Come pulire gli asparagi

pulire asparagi cover
Primavera, tempo di asparagi, ma come pulirli correttamente e velocemente? Ecco un sistema affidabile per pelare gli asparagi conosciuto e tramandato anche dalle nostre nonne.

Questi buonissimi ortaggi sono davvero prelibati, sono fonte di vitamine, sali minerali ed inoltre hanno proprietà disintossicanti e diuretiche. In cucina gli asparagi sono spesso utilizzati per preparare primi e secondi piatti, ma anche gustosi contorni.

Asparagi, quali scegliere?

Per acquistarli è bene che questi siano ben sodi, di un bel verde brillante e che le punte siano ancora presenti. Considerate anche che più il fusto dell'asparago è grande, e più questo è di qualità.

In natura ovviamente ci sono anche gli asparagi spontanei e nel periodo primaverile è facile scovarli nei campi fioriti.

Sugli asparagi ti potrebbe interessare anche:

Come pulire gli asparagi?

2b

Prima di essere cotti, gli asparagi coltivati ed anche quelli spontanei devono essere lavati e puliti. Pulire gli asparagi non è difficoltoso, basterà munirsi di uno spelucchino o comunque di un coltello a lama liscia e procedere in questo modo:

  • Innanzitutto si dovrà recidere la base degli asparagi, solitamente bastano circa cinque/sei centimetri.
3b
  • A seguire, bisognerà afferrare l'ortaggio a testa in giù e posizionare la lama del coltello a ridosso della corteccia in modo così da eliminarla e spellare quindi l'asparago nella parte inferiore. Questa operazione è assai fondamentale in quanto la corteccia dell'asparago diventa più sottile man mano che questa di avvicina alla punta dello stesso, quindi inizialmente si deve reciderla per poi sfilarla.

Non preoccupatevi, vedrete che vi verrà naturale farlo, infondo è la stessa tecnica con cui si sfila ad esempio il sedano.

4b

Una volta fatto questo non vi resterà che sciacquare accuratamente gli asparagi e procedere poi alla preparazione della ricetta.

Ilaria Zizza