biscotti pasta di mandorla

I dolci fatti con la pasta di mandorle sono tipici della Sicilia, soprattutto della zona del catanese e dell'agrigentino, dove la produzione di questo frutto è molto ricca. Nell'isola si produce infatti oltre la metà delle mandorle del nostro paese.

Non è un caso che la cucina si sia specializzata nella creazione di ricette di dolci basate su questo prodotto della Terra. Ed ecco la classica ricetta della pasta di mandorle usata per produrre i biscotti e i pasticcini diventati uno dei simboli della cucina siciliana.

Biscotti di pasta di mandorla

Ingredienti

150 gr. farina di mandorle

100 gr. zucchero a velo

Due albumi

Tre gocce di essenza di mandorle

Unire alla farina lo zucchero a velo e amalgamare per bene. Montare a neve gli albumi e aggiungerli al composto insieme all'essenza di mandorle. Il risultato sarà una pasta compatta. A quel punto basta inserirla nel sac à poche. La pasta va lasciata riposare per circa un'ora in frigorifero, ma prima è consigliabile realizzare i dolcetti e conservarli in frigo direttamente con la teglia, decorati a piacere ad esempio con la classica ciliegina candita o con scaglie e granella di mandorle. Fare riscaldare il forno per 10 minuti e fare cuocere i dolcini per altrettanti a 160° col forno ventilato. In alternativa alla ciliegia e alle scaglie, dopo che i pasticcini si saranno raffreddati, è possibile spolverarli con lo zucchero a velo.

Molto spesso, la pasta di mandorle viene erroneamente confusa con la ricetta che segue, che invece è priva di albumi ed è alla base dei classici dolci preparati in Sicilia durante la pasqua (le pecorelle) o la frutta martorana. Quest'ultima si realizza in occasione della Festività dei morti, il 2 novembre. La ricetta e la preparazione sono molto simili. La differenza però è che in quella che segue non vi è alcuna cottura in forno.

Frutta martorana e pecorelle di Pasqua

Ingredienti

1 kg di farina di mandorle

800 gr. di zucchero a velo

1 fialetta di mandorla amara

180 cc di acqua (circa un bicchiere)

Preparazione

Mischiare la farina con lo zucchero, aggiungere a poco a poco l'acqua fino ad ottenere una consistenza morbida ma non eccessivamente. Fare attenzione: la pasta ottenuta deve rimanere asciutta per poi essere decorata a piacere. Fare delle sfere di pasta, da inserire negli appositi stampi di gesso. Per evitare che la pasta possa rimanere attaccata, è meglio passare un po' di farina negli stampi.

pecorelle pasqua

Foto: Francesca Mancuso

A quel punto, le pecorelle e la frutta sono pronti. Con un po' di fantasia è possibile decorarle usando coloranti naturali (es. cacao).

Francesca Mancuso

LEGGI anche:

Cucina siciliana: ricette vegane in salsa mediterranea

Limoncello, la ricetta siciliana

Cassata Siciliana: la ricetta

maschera lavera 320

Salugea

Colesterolo alto: ridurlo in soli 3 mesi naturalmente

greenMe su Instagram

Sei su Instagram?

Le nostre foto +belle, le notizie che +ami, il tuo giornale sempre con te!

dieta
integratori
lievito madre
ricette vegane
ricette vegetariane
riciclo creativo
rimedi naturali
yoga
banner colloqui dobbiaco
sai cosa compri
seguici su facebook
corsi greenme
whatsapp gratis
seguici su instagram