Lo chef Raymond Blanc elogia McDonald’s e attacca il biologico

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin

 

Lo chef francese Raymond Blanc attacca il biologico e si chiera a favore di McDonald’s. Il biologico sarebbe costoso ed elitario, mentre McDonald’s offrirebbe prodotti di alta qualità e molto controllati a basso prezzo, a suo parere. Noi ci permettiamo di contraddirlo.

Prendendo in considerazione il biologico in Italia, infatti, è semplice rendersi conto di come esistano delle alternative sicure e a basso costo per acquistare e portare in tavola prodotti naturali e salutari. Chi vuole evitare i negozi di prodotti bio può comprare la frutta e la verdura grazie ai Gruppi di Acquisto Solidali o direttamente nelle aziende agricole certificate. In questo caso troverà prodotti bio con prezzi equivalenti a quelli convenzionali, ma senza dover temere per i residui di pesticidi.

LEGGI anche: 5 consigli per mangiare biologico e spendere poco

In alcun modo è possibile paragonare il cibo da fast food con un piatto preparato in casa con prodotti bio, freschi e di stagione. Le parole dello chef giungerebbero dopo che il Governo UK avrebbe sconsigliato ai cittadini di comprare biologico: il bio costa troppo e non è più salutare del convenzionale – questa la motivazione.

Ma sappiamo bene che gli alimenti coltivati secondo metodi naturali sono migliori sotto vari punti di vista. La scienza ha dimostrato che mangiare bio (o prodotti dell’orto equivalenti al bio) per una settimana riduce i pesticidi nell’organismo del 90%. Inoltre i prodotti bio contengono residui nettamente inferiori di metalli pesanti.

È davvero strano che uno chef – che dovrebbe amare la buona cucina preparata con prodotti freschi – elogi il fast food. Eppure Raymond Blanc, che gestisce il ristorante a 2 stelle Michelin Le Manior Aux Quat’Saisons nell’Oxfordshire (Regno Unito), premia McDonald’s per la qualità dei suoi ingredienti.

Sostiene che il bio sia diventato troppo elitario, anche se al di fuori di certe “boutique” del biologico sappiamo bene che non è così. Ma anche ammettendo che in alcuni casi i prodotti bio costino di più degli equivalenti convenzionali, perché mai elogiare proprio McDonald’s?

Lo chef si è dichiarato sorpreso di apprendere che McDonald’s segua standard elevati per i propri ingredienti e che scelga, ad esempio, uova da galline allevate a terra (ma sarà davvero così in tutto il mondo?). Uno studio condotto di recente e pubblicato sul British Journal of Nutrition ha evidenziato che i prodotti coltivati secondo l’agricoltura biologica contengono il 60% in più di antiossidanti rispetto agli equivalenti convenzionali.

Secondo il Governo britannico però, le famiglie dovrebbero consumare più frutta e verdura, senza comprare bio ad ogni costo per non spendere troppo e rientrare nel proprio budget. Certo, magari non tutti possono permettersi una spesa 100% bio, ma ciò non significa che debbano mettere a repentaglio la propria salute preferendo McDonald’s o altri fast food per risparmiare (calcolando che le famiglie con i soldi spesi per pagare quattro menù da fast food potrebbero invece scegliere di acquistare una bella cassetta di frutta e verdura bio).

Marta Albè

Fonte foto: http://thebathmag.co.uk

Leggi anche:

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin
Life Coach, insegnante di Yoga e meditazione. Autrice del libro “La mia casa ecopulita” edito da Gribaudo - Feltrinelli editore.
Misura

In arrivo più di 13mila nuovi alberi in Italia, dai calanchi di Matera all’agricoltura urbana di Milano

Schär

Schär Bio, il gluten free biologico che ha contribuito a far nascere una foresta

Mediterranea

Olio di oliva e materie prime a km0: come nasce una crema Mediterranea

Miomojo

Le borse vegan tutte italiane realizzate con “pelle di cactus” e scarti delle mele

Naturale Bio

Tè matcha per restare in forma: come introdurlo nella propria dieta

Orto d’Autore

Come scegliere una marmellata buona e di qualità

Cristalfarma
NaturaleBio
Seguici su Instagram
seguici su Facebook