@Roman Tiraspolsky/123rf.com

Skyr: cos’è, valori nutrizionali, benefici e la ricetta per preparare in casa lo yogurt islandese

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin

Scopri cos’è lo skyr, lo yogurt islandese ricco di proprietà benefiche per l’organismo e la ricetta per farlo in casa

Lo skyr è un prodotto caseario islandese, che sta diventando popolare in tutto il mondo. Con un alto contenuto proteico e un’ampia gamma di vitamine e minerali, lo skyr è un’ottima tipologia di yogurt da aggiungere alla propria dieta.

È comunemente gustato a colazione, come dessert sano oppure come spuntino dolce dopo i pasti da accompagnare anche con della frutta fresca.

Cos’è lo skyr?

Lo skyr è stato un alimento base in Islanda per oltre mille anni.

Gli islandesi sono molto orgogliosi del loro skyr, probabilmente perché è uno dei pochi prodotti alimentari che i vichinghi mangiavano e che ancora oggi mangiano. Lo skyr è un prodotto caseario, è di colore bianco e ha una consistenza cremosa e densa.

Quando i Vichinghi arrivarono in Islanda, più di 1.000 anni fa, portarono con sé la ricetta originale dello skyr, che continua a essere usata ancora oggi.

Assomiglia molto allo yogurt, con un gusto simile e una consistenza leggermente più densa.

I marchi popolari includono:

  • Siggi’s
  • Skyr.is
  • Smari
  • KEA Skyr

E’ fatto con latte scremato, a cui è stata rimossa la crema. Il latte viene quindi riscaldato e vengono aggiunti colture vive di batteri.

Una volta che il prodotto si è addensato, viene filtrato per eliminare il siero. (Leggi anche: Kefir e yogurt: quali sono le differenze e quale preferire?)

Valori nutrizionali dello Skyr

Questa tipologia di yogurt racchiude in sé importanti sostanze nutritive. È a basso contenuto di calorie, grassi e carboidrati, ma ricco di proteine, vitamine e minerali.

Mentre il suo contenuto esatto di nutrienti varia in base alla marca, una porzione da 170 grammi non aromatizzata contiene:

  • Calorie: 110
  • Proteine: 19 grammi
  • Carboidrati: 7 grammi
  • Grasso: 0 grammi
  • Fosforo: 25,5% della RDI
  • Calcio: 20% della RDI
  • Riboflavina: 19% della RDI
  • Vitamina B-12: 17% della RDI
  • Potassio: 5% della RDI

Si tratta di un prodotto naturalmente privo di grassi, anche se a volte viene aggiunta della panna durante la lavorazione, che può aumentarne il contenuto di grassi e, di conseguenza, di calorie.

Contiene anche più proteine ​​di molti altri tipi di latticini, con circa 11 grammi di proteine ​​per 100 grammi. Per fare un confronto, la stessa quantità di yogurt greco contiene circa 7 grammi di proteine, mentre il latte intero ne contiene 3,2 grammi.

La produzione di skyr richiede da tre a quattro volte più latte della produzione di yogurt, risultando così un prodotto più denso di nutrienti e più ricco di proteine.

Gli studi hanno dimostrato che le proteine ​​dei latticini possono regolare la glicemia, migliorare la salute delle ossa e aiutare a preservare la massa muscolare durante la perdita di peso.

Le proteine ​​possono anche essere utili per la gestione del peso, dato che aumentano la pienezza e riducono la fame. In effetti, è stato dimostrato che mangiare latticini ad alto contenuto proteico, come lo yogurt, aiuta a prevenire l’aumento di peso e l’obesità.

Un altro studio ha confrontato gli effetti degli yogurt a basso, moderato e alto contenuto proteico su fame e appetito. E’ stato scoperto che mangiare yogurt ad alto contenuto proteico porta a ridurre la fame, ad aumentare la pienezza e a un maggiore senso di sazietà più a lungo, il che contribuisce a farci mangiare meno.

Una revisione suggerisce anche che le proteine ​​possono stimolare la termogenesi indotta dalla dieta. Ciò provoca un aumento del metabolismo, consentendo al corpo di bruciare più calorie dopo i pasti. (Leggi anche: Due yogurt a settimana prevengono il cancro all’intestino)

I benefici dello Skyr

Ma quali sono i benefici scientificamente provati dello yogurt islandese?

Può proteggere contro l’osteoporosi

Lo skyr è ricco di calcio, un minerale essenziale nella dieta. Circa il 99% del calcio nel corpo si trova nelle ossa e nei denti. Mentre il collagene costituisce la struttura principale delle ossa, una combinazione di calcio e fosfato è ciò che le rende forti e dense.

Nei bambini e negli adolescenti, gli studi hanno dimostrato che l’assunzione di calcio è associata ad un aumento della densità della massa ossea e della crescita ossea.

Secondo una ricerca, con l’avanzare dell’età, le ossa iniziano a perdere parte di quella densità, portando a ossa più porose e una condizione nota come osteoporosi. La ricerca mostra anche che aumentare l’assunzione di calcio può proteggere dalla perdita ossea.

In effetti, uno studio durato tre anni sulle donne ha dimostrato che mangiare più calcio aiuta a preservare la densità ossea.

Un altro studio su donne anziane ha mostrato che l’integrazione con calcio a lungo termine, ha invertito la perdita ossea correlata all’età. Il calcio può essere assunto da una varietà di alimenti, ma solo una porzione di skyr può fornire circa il 20% della quantità giornaliera raccomandata.

Può promuovere la salute del cuore

Le malattie cardiache sono la principale causa di morte in tutto il mondo, e rappresenta quasi il 31% di tutti i decessi.

Fortunatamente, le prove mostrano che i prodotti lattiero-caseari come lo skyr possono essere collegati a un ridotto rischio di malattie cardiache.

Ciò è probabilmente dovuto al fatto che i latticini contengono minerali come calcio, potassio e magnesio, tutti importanti per la salute del cuore.

Uno studio giapponese durato circa 24 anni ha rilevato che, per ogni 100 grammi di latticini consumati, vi era una riduzione del 14% dei decessi per malattie cardiache.

Un altro studio ha dimostrato che i latticini possono aiutare a ridurre la pressione sanguigna. E’ stato evidenziato che tre porzioni di latticini al giorno, favoriscono una significativa diminuzione della pressione sanguigna sistolica negli uomini con pressione alta.

Supporta il controllo della glicemia

Lo skyr è ricco di proteine ​​ma povero di carboidrati, quindi potrebbe aiutare a controllare la glicemia.

Quando mangi, il tuo corpo scompone i carboidrati in glucosio. Un ormone chiamato insulina è quindi responsabile del trasporto del glucosio nelle cellule per essere utilizzato come energia.

Tuttavia, quando si mangiano troppi carboidrati, questo processo non funziona in modo efficiente e può portare a livelli elevati di zucchero nel sangue.

Gli studi dimostrano che mangiare proteine ​​rallenta l’assorbimento dei carboidrati, con un conseguente migliore controllo della glicemia e livelli più bassi di zucchero nel sangue.

Uno studio di 16 settimane ha confrontato le diete iperproteiche e quelle normali. I ricercatori hanno scoperto che sostituire i carboidrati con le proteine ​​ha migliorato significativamente il controllo della glicemia.

Controindicazioni e a chi non è consigliato il consumo

Alcune persone potrebbero non trarre beneficio dall’aggiunta di skyr alla loro dieta. Il motivo? Lo skyr è prodotto con il latte, quindi in caso di allergia o intolleranza alla caseina o al siero di latte, è bene evitare di consumare questo prodotto.

Lo skyr e altri prodotti a base di latte possono scatenare una reazione allergica, con sintomi che vanno dal gonfiore e diarrea all’anafilassi.

Il lattosio è un tipo di zucchero presente nel latte. È scomposto da un enzima chiamato lattasi. Quelli con intolleranza al lattosio mancano di questo enzima, che può portare a mal di stomaco e altri effetti collaterali digestivi.

Fortunatamente, il processo di filtraggio dello skyr rimuove circa il 90% del suo contenuto di lattosio, quindi molte persone con intolleranza riescono a ben tollerare quantità moderate di skyr. Tuttavia, è meglio provare prima una piccola quantità per assicurarsi di non avere effetti indesiderati.

Come fare lo skyr in casa

Skyr

@Movingmoment/123rf

Lo skyr si può fare in casa; di seguito tutti i passaggi:

  • Per prima cosa occorre del latte scremato, che va scaldato fino a circa 90-100°C.
  • Lascia riposare il latte finché non si è raffreddato a circa 40°C.
  • A questo punto si aggiungono i fermenti e il caglio, e si fa addensare. Il processo di addensamento dura circa 4-5 ore.
  • Quando si sarà addensato il prodotto va raffreddato a circa 18-20°C e fatto riposare per circa 18 ore.
  • A questo punto, viene pastorizzato e la schiuma di latte sopra viene rimossa.

Curiosità: per ogni 4 tazze di latte si avrà solo una tazza di skyr.

Come consumare lo skyr

Lo skyr tradizionale viene servito mescolato con qualche cucchiaio di latte e un po’ di zucchero, anche se mangiarlo al naturale è la scelta più salutare.

Anche le varietà aromatizzate sono molto diffuse e apprezzate, queste sono solitamente addolcite con zucchero o altri dolcificanti artificiali. (Leggi anche: Torta allo yogurt light, la ricetta perfetta per farla soffice e leggera)

Un altro modo per gustare questo yogurt è insieme a frutta o marmellata, per aggiungere un po’ di dolcezza. Inoltre, lo skyr può essere usato come ingrediente in una varietà di ricette, dalle focacce alle frittate ai budini e molto altro ancora.

Sullo yogurt ti potrebbe interessare:

 

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin
Laureata in Lingue e Civiltà Orientali presso l'Università degli Studi di Roma La Sapienza. Ha diversi anni di esperienza nella comunicazione digitale. Appassionata di beauty, fitness, benessere e moda sostenibile.
Schär

Schär, alla scoperta di un mondo fatto di cereali e qualità

Instagram

Seguici anche su Instagram, greenMe sempre a portata di mano

Seguici su Instagram
Seguici su Facebook