Pesticidi nella Nutella? Nelle nocciole potrebbe esserci un diserbante vietato in UE

pesticidi-nutella

Pesticidi anche nella Nutella? Le nocciole cilene usate nella preparazione della crema spalmabile più famosa al mondo vengono trattate con paraquat, un fitofarmaco diserbante ad azione disseccante, non selettivo e vietato nell’Unione europea e con glifosato. A stabilirlo sono diversi studi tra cui una ricerca condotta dalla Pesticides Action Network (PAN).

Per produrre Nutella e gli altri prodotti, la Ferrero ha bisogno di quantità enormi di nocciole che vengono in gran parte importate dal Cile, dove il paraquat non è vietato anche se è un agente tossico chimico (bannato dall’Ue dal 2011).

In Cile, dunque, viene usato regolarmente ed è legale. Come spiega Weltspiegel viene spruzzato nelle piantagioni di noccioli da cui poi si produce il prodotto Ferrero e la prova sarebbe che alcuni flaconi vuoti di paraquat sono stati trovati nel terreno. Proprio al giornale tedesco sono arrivate poi, molte segnalazioni di lavoratori (che vogliono rimanere anonimi) che hanno denunciato le condizioni in cui sono costretti a stare nei campi.

Quali sono le conseguenze sulla salute umana?

L’agente è altamente tossico e secondo Pan, potrebbe portare a insufficienza renale e respiratoria o danni visivi e al fegato. Senza contare i danni alla pelle per i lavoratori cileni che spesso, sono senza protezioni adeguate mentre spruzzano paraquat e glifosato, pesticida considerato potenzialmente cancerogeno.

Weltspiegel ha chiesto una replica a Ferrero, e questa è la risposta:

“Tutte le nocciole vengono analizzate (…) per capire se ci sono contaminazioni di paraquat, ma finora non è stato trovato nessun residuo. La nostra recente analisi di conferma che i veleni agricoli raramente finiscono nelle noci”.

La pensano diversamente gli scienziati che chiedono il divieto di pesticidi sospetti, potenzialmente pericolosi nel prodotto finale e soprattutto per i lavoratori nei campi.

Nel dubbio qui vi consigliamo delle ottime alternative spalmabili.

Leggi anche:

Dominella Trunfio

Giornalista professionista, laureata con lode in Scienze Politiche e con un master in Comunicazione Pubblica e Politica. Vincitrice di due premi giornalistici per la realizzazione di due documentari. A settembre 2017 pubblica "Appunti di antimafia. Breve storia delle azioni della ‘ndrangheta e di quelli che l’hanno contrastata".
Caffè Vergnano

Regali di Natale: un’idea personalizzata e green per la persona che ami

Coop

Le bottigliette d’acqua riciclate del Jova Beach Party diventano t-shirt sportive

Coop

Mini-muffin al cioccolato serviti e cotti nella buccia di clementine

Sei su Instagram?

Le nostre foto +belle, le notizie che +ami, il tuo giornale sempre con te!

Salugea

Come fare incetta di vitamina D in inverno per evitare una carenza

Hello Fish!

Preservare i nostri mari un passo alla volta, a partire dalla stagionalità del pesce

Seguici su Instagram
seguici su Facebook