©radub85/123rf

Passate di pomodoro, la lista delle marche 100% italiane

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin

In seguito al sequestro delle passate di pomodoro Petti, accusate di non essere davvero realizzate con materia prima italiana, si è riaccesa l’attenzione sui prodotti del nostro paese e sull’importanza di prediligere il Made in Italy. Ma quali marche di passata usano davvero pomodori italiani?

Leggere le etichette è sempre importante anche quando acquistiamo una passata di pomodoro, soprattutto se ci teniamo che questa sia 100% italiana, ovvero non solo che sia prodotta e imbottigliata in Italia ma anche che utilizzi esclusivamente materia prima del nostro paese.

Ma come capire l’origine del pomodoro leggendo l’etichetta? Ve l’avevamo spiegato nel seguente articolo.

Leggi anche: Passata di pomodoro: cosa cercare sull’etichetta per capirne l’origine

Naturalmente, visto che il nostro paese è un grande produttore di pomodori, dovremmo sempre optare per l’acquisto di passate 100% italiane. Ma, lo specifichiamo subito, come consumatori dobbiamo fidarci di quanto riportato in etichetta dove è obbligatorio riportare l’origine del pomodoro, almeno fino a dicembre 2021 (Leggi anche: Prorogato fino a dicembre 2021 l’obbligo di indicare in etichetta l’origine di pasta, riso e pomodoro)

Saranno solo i dovuti controlli, come è avvenuto nei caso dei prodotti Petti, a scoprire eventuali frodi. L’alternativa per essere davvero sicuri di quello che mangiamo è preparare la passata in casa con pomodori a km0 o meglio ancora coltivati nel nostro orto o acquistare prodotti artigianali realizzati dal nostro contadino di fiducia.

Detto questo, non sempre è possibile autoprodurre passate o acquistarle da filiera corta, vi presentiamo allora l’elenco delle marche più famose vendute in supermercati e discount che utilizzano pomodori italiani.

Al di là della Petti che, tra l’altro si è difesa con una replica sostenendo che il pomodoro sequestrato era destinato al mercato estero (e dunque non ci sarebbe frode), ci sono davvero tanti prodotti tra cui scegliere.

L’elenco delle passate 100% italiane

  • Passata Alce Nero Bio
  • Passata Ca’ dell’Orto – In’s 
  • Passata di pomodoro bio In’s 
  • Passata Conad
  • Passata Coop origine
  • Passata Viviverde Coop
  • Passata Cirio
  • Passata Cirio Bio
  • Passata Classica De Cecco 
  • Passata Cuore Mediterraneo – Todis
  • Passata Delizie dal Sole – Eurospin
  • Passata di pomodoro De Rica 
  • Passata biologica Del Santo
  • Esselunga Bio passata di pomodoro da agricoltura biologica
  • Passata di pomodoro Freshona – Lidl
  • Freshona Bio Organic – Lidl
  • Passata di pomodoro La Selva
  • Passata di pomodoro La Fiammante
  • Passata di pomodoro Le Conserve della Nonna
  • Passata di Pomodoro Siccagno Biologica – Libera Terra
  • Passata di pomodoro Mutti
  • Passata Di Pomodoro Natura Toscana Probios
  • Passata di pomodoro Pomì
  • Passata Rapunzel Bio
  • Pomodorissimo la passata Santa Rosa
  • La mia pummarò Star
  • Passata di pomodoro di Puglia – Terre d’Italia Carrefour
  • Passata Valfrutta
  • Passata Valsana

Altre marche segnalate da voi lettori:

  • Passata di Pomodoro – Rodolfi
  • Passata La Russolillo 

Nota metodologica

Si specifica che l’elenco non è assolutamente esaustivo di tutte le passate vendute in Italia, ma sono state prese in considerazione le marche più diffuse nella grande distribuzione. Si tratta di una lista stilata controllando le etichette delle confezioni in cui, come già detto, i produttori sono obbligati a dichiarare la provenienza del pomodoro.

Leggi tutti i nostri approfondimenti sulla passata di pomodoro.

Leggi anche:

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin
Francesca Biagioli è una redattrice web che si occupa soprattutto di salute, alimentazione naturale, consumi e benessere olistico. Laureata in lettere moderne, ha conseguito un Master in editoria
Ènostra

“Libertà è autoproduzione”: con ènostra l’energia è rinnovabile, etica e sostenibile

Schär

Pasta madre senza glutine: tutto quello che devi sapere

Seguici su Instagram
Seguici su Facebook