© Alessandro Cristiano /Shutterstock

Miele: svelate le 18 migliori marche d’Italia, premiate con Tre Gocce d’Oro

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin

In Italia si producono diverse varietà di miele e sono tanti gli apicoltori che, nonostante le difficoltà, continuano nel loro lavoro. Per stabilire quali siano i migliori mieli del nostro paese ogni anno si svolge il concorso Tre Gocce d’Oro. L’edizione 2021 ha visto premiare in particolare 18 prodotti, ecco quali sono.

Che vi piaccia di più il classico millefiori, l’acacia, il castagno, l’eucalipto, il tiglio o la melata, non importa, l’Italia è ricca di miele di qualità e con caratteristiche particolari, dovute alla pianta utilizzata dalle api per produrlo e al territorio d’origine. 

Tanti gli apicoltori italiani impegnati nella produzione di miele. Ma quali sono i mieli migliori? A stabilirlo ogni anno è il concorso Tre Gocce d’Oro, organizzato dall’Osservatorio nazionale miele e giunto quest’anno alla 41° edizione.

Nel 2021 hanno partecipato 1067 mieli prodotti in ogni parte d’Italia da oltre 400 apicoltori, e per la prima volta è stata anche pubblicata una Guida in cui si trova tutto l’elenco dei mieli e dei produttori premiati.

Sono 18 i mieli che hanno ottenuto Tre Gocce D’oro (il massimo riconoscimento), 145 Due Gocce d’Oro e 210 Una Goccia d’Oro. Ma prima di scoprire quali sono è doveroso parlare di quanto i cambiamenti climatici stiano mettendo seriamente a rischio la vita delle api e, di conseguenza, la produzione di miele (oltre che la nostra stessa sopravvivenza).

Leggi anche: La produzione del miele in Italia è al collasso (e la colpa è della crisi climatica)

Come scrive l’Osservatorio nazionale miele:

Il 2019 e il 2020 si sono presentati con condizioni meteorologiche particolarmente avverse che hanno avuto notevoli impatti negativi sulla produzione. Tale tendenza negativa si conferma anche per questo 2021, riflettendo il grave impatto che il cambiamento climatico in atto sta avendo sul settore apistico. (…)  Ha determinato una diffusa situazione di fame che ha costretto gli apicoltori a ricorrere ad una massiccia nutrizione delle famiglie, per evitare la perdita del patrimonio apistico.

Tornando al concorso, tutti i 1067 campioni sono stati analizzati in laboratorio per verificare parametri obiettivi come conservabilità, stato di conservazione, colore, presenza di contaminanti, ecc. ma ogni miele è stato anche sottoposto a valutazione sensoriale da parte di 84 assaggiatori. Il tutto nel completo anonimato di miele e produttore, così da garantire l’obiettività del giudizio.

In base a tutti i parametri di cui si è tenuto conto, come già detto, sono stati premiati con Tre Gocce d’oro) 18 miele in base alla categoria di appartenenza. 

I 18 mieli premiati

Questi i 18 mieli che hanno ottenuto il massimo riconoscimento e che sono dunque considerati i vincitori del concorso:

  • Miele di Acacia – Apicoltura Il Dono Delle Api di Amalia Spagna, Cremona
  • Miele di Ailanto – Apicoltura Solemiele di Manuel Giuseppe Manelli, Pandino (Cremona)
  • Miele di Cardo – Apicoltura Mauro Lai, Ballao (Sud Sardegna)
  • Miele di Castagno – Apicoltura il Dono delle Api di Amalia Spagna, Cremona
  • Miele di Coriandolo – Azienda Agricola Iannelli Assunta di Vincenzo Pavone, Foggia
  • Miele di Erica arborea – Santus Giacomo, Narcao (Sud Sardegna)
  • Miele di Eucalipto – Su Puleu di Mariangela Cuccui (Sud Sardegna)
  • Miele di Girasole – Apicoltura Pancaldi di Lara Pancaldi,  Budrio (Bologna)
  • Miele di Indaco Bastardo – Azienda Agricola Maccioni Piero, Larciano (Pistoia)
  • Miele di Melata – Apicoltura Codone Sofia, Alife (Caserta)
  • Miele Millefiori – L’Essenza degli Iblei di Alfredo Uccello, Canicattini Bagni (Siracusa)
  • Miele Millefiori di alta montagna delle Alpi – La Piccola Arnia di Claudio Mioranza, Santa Giustina (Belluno)
  • Miele di Rododendro – Apicoltura Bee Slow di Emiliano Barbato, San Germano Chisone (Torino)
  • Miele di Rosmarino – Sangro Salento di Cinzia Montinari di Luigi D’Amario, Atessa (Chieti)
  • Miele di Sulla – Apicoltura Di Miceli di Paolo Di Miceli, Termini Imerese (Palermo)
  • Miele di Tarassaco – Apicoltura Zipoli di Ancilla Balarini, Romanengo (Cremona)
  • Miele di Tiglio – Beeflower di Federico Fiorentini, Formigine (Modena)
  • Miele di Trifoglio – Azienda Agricola Lucia Lamonarca, Ruvo di Puglia (Bari)

Seguici su Telegram | Instagram | Facebook | TikTok | Youtube

 Fonte: Osservatorio Nazionale Miele

Leggi anche:

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin
Francesca Biagioli è una redattrice web che si occupa soprattutto di salute, alimentazione naturale, consumi e benessere olistico. Laureata in lettere moderne, ha conseguito un Master in editoria
Seguici su Instagram
Seguici su Facebook