Foie gras: anche l’India vieta la ‘delizia’ dell’orrore

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin

Proibita in India l’importazione di foie gras sul territorio nazionale. È quanto ha stabilito un’ordinanza dell Direttore Generale Indiano del Commercio Estero il 3 luglio 2014. Il Paese asiatico segue così l’esempio di molti altri paesi che hanno stabilito l’estrema crudeltà di questo prodotto crudele.

Si tratta di una grande vittoria, anche se in alcuni casi (Italia compresa), è vietato l’allevamento ma non la vendita, come in Argentina, Austria, Danimarca, Repubblica Ceca, Finlandia, Israele, Turchia, Germania, Irlanda, Lussemburgo, Norvegia, Polonia, Svezia, Svizzera, Paesi Bassi e Regno Unito. Recentemente, la California ha vietato sia la produzione che la distribuzione.

E alla lista ora si aggiunge anche l’India, dove il ‘foie gras’ viene servito soprattutto in ristoranti famosi, come l’Hotel Claridges, a Delhi, oppure Arola e Olive Beach a Mumbai, o ancora Taj e Oberoi, così come nei negozi Le Merche e Spencer. “Siamo molto riconoscenti al governo. Con questo divieto l’India ha fatto un passo in avanti contro le inutili sofferenze perpetrate nei confronti degli animali”, spiega Amruta Ubale, portavoce di Animal Equality in India.

La messa al bando arriva dopo la campagna di Animal Equality, che nel 2012 aveva presentato anche al Governo Indiano i risultati di un’indagine condotta in Spagna e Francia, dimostrando che uno dei più noti distributori investigati, importava anche in India. L’inchiesta aveva rivelato le dure condizioni in cui vengono allevate anatre ed oche per la produzione del ‘fegato grasso’, portando alla luce animali confinati in piccole gabbie con chiari segni di stress e depressione.

Tantissimi avevano traumi e infiammazioni all’esofago, riconoscibili dalle macchie di sangue sui tubi usati per l’alimentazione forzata. Altri venivano lasciati in fin di vita o già morti nelle gabbie, senza cure veterinarie. Ecco perché bisogna dire di no al foie gras.

Roberta Ragni

Leggi anche:

Foie gras: anche slow food contro il fegato d’oca

Abbi fegato! Usa il cuore. Schierati anche tu contro il foie gras

Foie gras: l’orrore della “delizia” francese documentata da Animal Equality (foto e video)

Foie gras: la California lo mette al bando definitivamente

Cambia nome per combattere contro il fegato d’oca con il beneplacito di “James Bond”

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin
Caporedattore di greenMe. Dopo una laurea e un master in traduzione, diventa giornalista ambientale. Ha vinto il premio giornalistico “Lidia Giordani”, autrice di “Mettici lo zampino. Tanti progetti fai da te per rendere felici i tuoi amici a 4 zampe” edito per Gribaudo - Feltrinelli Editore nel 2015.
Tua fibra energia

Luce, gas e fibra tutto incluso e a prezzo fisso ogni mese, la nuova frontiera della bolletta unica

Schär

Celiachia o sensibilità al glutine? Come ottenere una corretta diagnosi

TryThis

L’app che ti fa divertire sfidando i tuoi amici anche durante il lockdown

Cristalfarma

Come gestire nel proprio piccolo disturbi d’ansia e stress di uno dei momenti storici più difficili

ABenergie

Cosa fai dentro casa per risparmiare energia?

NaturaleBio

Cacao biologico naturale, in granella o in polvere: benefici e ricette per portarlo in tavola con gusto

Cristalfarma
NaturaleBio
Seguici su Instagram
seguici su Facebook