Il cioccolato di Modica da oggi è IGP! È il primo in Europa

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin

Il cioccolato di Modica diventa Igp: è il primo in Europa. Arriva il bollino di indicazione geografica protetta per la specialità artigianale siciliana che si contraddistingue per purezza e per proprietà nutrizionali.

L’istruttoria era stata avviata a giugno 2017, salgono così a 296 le Dop e Igp italiane registrate in ambito comunitario e si va a consolidare consolidando il primato che il nostro Paese detiene da anni per i prodotti agroalimentari di qualità.

“Con il Commissario Europeo Phil Hogan abbiamo celebrato il riconoscimento, come indicazione geografica protetta IGP, per il cioccolato di Modica. Un altro importante riconoscimento per i nostri prodotti di eccellenza”, scrive su twitter Gian Marco Centinaio, Ministro delle Politiche agricole.

La denominazione “cioccolato di Modica” designa il prodotto ottenuto dalla lavorazione della pasta amara di cacao con zucchero. Adesso secondo la disciplinare, la tavoletta “ha una forma a parallelepipedo rettangolare con i lati rastremati a tronco di piramide ed un peso non superiore a 100 grammi. La pasta è di colore marrone con evidente granulosità per la presenza di cristallidi zucchero all’interno del prodotto. Il gusto è dolce con note di amaro”.

Ma non solo, la tavoletta deve essere confezionata entro un massimo di dodici ore dal raffreddamento per evitare contaminazioni batteriche e l’assorbimento di odori estranei che comprometterebbero il profilo organolettico del prodotto.

Come sappiamo, il cioccolato di Modica ha origine nell’omonima città che si trova in provincia di Ragusa e ha delle caratteristiche organolettiche, che sono il frutto di una modalità di lavorazione che non passa né attraverso l’aggiunta di burro di cacao o altri grassi vegetali né attraverso la fase del concaggio, vale a dire il lunghissimo rimescolamento e riscaldamento della massa ad alte temperature messo in opera al fine di rendere il composto fluido e i grumi di dimensioni impercettibili con la lingua.

cioccolato modica1

Al tutto si aggiunge il fatto che la sua produzione si perde nella notte dei tempi e rappresenta un’importante occasione di lavoro per la popolazione locale.

Come spiega il Ministero Politiche agricole, il cioccolato di Modica nasce “da uomini che tramandano gesti antichi, macchine che si sono evolute nel tempo rimanendo fedeli a sé stesse e una ricetta che i siciliani condividono con poche altre popolazioni mondiali, e che non è mai cambiata”.

Due soli ingredienti: pasta amara di cacao dalla metà fino al 99% del prodotto e zucchero di canna dal 50 all’1% fatta la possibilità di aggiungere qualche spezia e un pizzico di sale.

Che dire: le eccellenze che ci piacciono!

Leggi anche:

Dominella Trunfio

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin
Giornalista professionista, laureata in Scienze Politiche con master in Comunicazione politica, per Greenme si occupa principalmente di tematiche sociali e diritti degli animali.
Mediterranea

Siero viso anti-age con buon Inci: la prova prodotto di Olive Mediterranea

Deceuninck

L’importanza della luce naturale in casa e come ottenere giochi di luce con qualche accortezza

Cristalfarma
Seguici su Instagram
seguici su Facebook