Mezza tonnellata di burro sequestrata dai Nas in caseificio modenese

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin

Sicurezza alimentare, nuovo sequestro dei Nas. Mezza tonnellata di burro, portata via dai carabinieri del Nucleo Anti Sofisticazioni di Parma da un caseificio del modenese.

Nel corso di un’ispezione condotta nell’area, i Nas hanno trovato circa 500 kg di burro privo della necessaria documentazione per la rintracciabilità dentro la cella frigorifera del caseificio modenese. Il burro sarà presto distrutto.

Il nuovo sequestro rientra nel piano di controlli dei Nas sulla lavorazione e sulla distribuzione dei prodotti lattiero-caseari, che di recente hanno portato ad interventi anche nel Centro Italia, da Caserta a Latina. Nel complesso sono stati sequestrati alimenti e sono state elevate delle multe per un calore complessivo di 20.000 euro, come riporta la Gazzetta di Parma.

Quello di Modena, infatti, non è l’unico sequestro operato dai Nas. Anche a Caserta i carabinieri hanno scoperto irregolarità in un’azienda lattiero-casearia della provincia, trovata in precarie condizioni igienico sanitarie e strutturali. Tra esse l’assenza di locali adibiti a deposito di prodotti finiti che di materiale da imballaggio, di celle frigorifere per lo stoccaggio momentaneo del formaggio.

Ad aggravare la situaziona anche la presenza di muffa e condensa sui soffitti dei locali e l’utilizzo di latte la cui provenienza non era chiara.

Francesca Mancuso

Leggi anche:

Latte di bufala. Sequestrate due aziende a Caserta: reati contro animali, salute e ambiente (video)

Falso biologico: maxi-sequestro della GdF di cibi con pesticidi e OGM

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin
Giornalista pubblicista specializzata in Editoria, Comunicazione Multimediale e Giornalismo. Nel 2011 ha vinto il Premio Caro Direttore e nel 2013 ha vinto il premio Giornalisti nell’Erba grazie all’intervista a Luca Parmitano.
ABenergie

Come scegliere e valutare il tuo gestore di energia luce e gas. Scarica la guida

ECS

Ripartire in green: come alberghi e strutture ricettive possono rilanciarsi investendo sul turismo verde

Cristalfarma
NaturaleBio
Seguici su Instagram
seguici su Facebook