Saint Patrick's Day

La tradizione vuole che si festeggi il Saint Patrick's Day (#StPatricksDay) il 17 marzo di ogni anno indossando qualcosa di verde e brindando con un'ottima pinta di birra. Se è vero che con l'alcol non bisogna esagerare, è altrettanto vero che la scienza prosegue a studiare le numerose proprietà di questa antica bevanda, che può essere considerata completamente naturale, se si sceglie di seguire il più possibile la ricetta tradizionale per la sua realizzazione.

La birra viene bevuta da millenni in ogni parte del mondo ed in Italia è una delle bevande più amate. Lo testimoniano i sempre più numerosi birrifici artigianali e birrai improvvisati, che hanno deciso di dedicare uno spazio della propria cantina al magico processo della fermentazione.

Le origini della birra si perdono nei millenni. In Mesopotamia essa veniva prodotta e bevuta già 5000 anni fa e sappiamo che in Egitto erano i fornai a realizzarla, sfruttando gli stessi ingredienti che impiegavano per preparare il pane. Non tutti sono a conoscenza del fatto che la formula utilizzata a tutt'oggi per la birra sia stata messa a punto da alcuni monaci durante il Medioevo, mentre la sua produzione industriale ebbe inizio verso la fine del '700 nell'attuale Provenza, dove nacque la fabbrica dedicata alla fermentazione dei cereali per la produzione dell'amatissima bevanda.

Il mondo della birra si è estremamente evoluto e dopo il boom dei grandi marchi nazionali ed internazionali, pare che ora la tendenza sia quella di privilegiare la piccola produzione. Con un po' di fortuna sarà possibile imbattersi nella vere birra d'Abbazia o in bottiglie provenienti da birrifici artigianali, caratterizzate da etichette originali e coloratissime, magari andando alla scoperta di uno dei tanti pub che prediligono birre stagionali, italiane, quasi a chilometri 0. Da non sottovalutare è inoltre l'universo delle birre biologiche, che attualmente si trova a dir poco in fermento. Sono sempre di più i marchi che possono infatti vantare una certificazione che attesti l'origine biologica degli ingredienti in esse utilizzate.

Le birre nascono essenzialmente dall'unione di acqua, luppolo, lievito e cereali - orzo in primis. Il suo contenuto di glutine la rende purtroppo inadatta a chi soffre di celiachia, ma fortunatamente negli ultimi anni anche in Italia è possibile reperire birre senza glutine, per lo più biologiche. Per chi ama l'autoproduzione e non teme di affrontare nuove sfide, esiste la possibilità di preparare artigianalmente la propria birra personalizzata, grazie ad uno dei tanti kit appositi reperibili online o nei negozi personalizzati, che vi permetteranno di ottenere una birra ottima e a basso costo con il minimo sforzo e con cui potrete stupire personalmente i vostri ospiti. Si tratterebbe oltretutto di una maniera originale per riutilizzare le bottiglie di vetro (che naturalmente si prestano a decine di altri riutilizzi creativi – per non parlare dei numerosi usi alternativi dell'antichissima bevanda). E se le vostre bottiglie di birra personalizzate si trasformassero in regali di compleanno pensati ad hoc o in bomboniere originali per un matrimonio green?

Se ancora non potete attingere a birre di vostra produzione, ma desiderate festeggiare il giorni di San Patrizio, patrono d'Irlanda, nella maniera migliore, non perdetevi uno dei numerosi eventi italiani previsti anche quest'anno per il 17 marzo in numerose città o di fare un salto in pub di ispirazione irlandese o in locali che hanno fatto della birra, spesso prodotta artigianalmente, il proprio fulcro, come l'Harvest Pub di Bologna, il Clock Tower Pub di Treviglio (Bg), la Brasserie di Roma e la Birroteca di Grieve in Chianti (Fi).

Marta Albè

LEGGI anche:

Birra: 10 benefici per la salute che non ti aspetti

Birra avanzata: 3 ricette vegan per riutilizzarla in cucina

sai cosa compri
dieta
integratori
lievito madre
ricette vegane
ricette vegetariane
riciclo creativo
rimedi naturali
yoga
seguici su facebook
festival scirarindi
corsi greenme
whatsapp gratis
seguici su instagram