pulire_topinambur

Come pulire il topinambur? E come cucinare il carciofo di Gerusalemme che sta diventando uno degli ortaggi più apprezzati e nutrienti dell'autunno.

Il topinambur, conosciuto anche come carciofo di Gerusalemme o rapa tedesca, è un tubero ricco di proprietà e molto salutare. Ma come pulire e cucinare questo alimento? Vi svegliamo alcuni trucchi e consigli per non impazzire!

Dall’aspetto nodoso e bitorzoluto, il topinambur presenta un piccolo problema: nella maggior parte dei casi prima di poterlo utilizzare è necessario eliminare la parte esterna. C’è in realtà chi consuma questi tuberi nella loro interezza (quindi senza prima pelarli), la buccia infatti non solo è commestibile ma è anche ricca di proprietà. In molte ricette  si consiglia però di eliminarla, soprattutto se questa non è sottile ma piuttosto spessa e dura.

In realtà la grande differenza la fa la tipologia di topinambur, più o meno tenero, se si tratta di un prodotto biologico oltre che il modo in cui si intende utilizzarlo. Sostanzialmente:

  • Il topinambur si può mangiare con la buccia se è biologico, tenero e fresco e se si intende consumare crudo
  • E' meglio pulire il topinambur nel caso si vogliano realizzare delle ricette a base di questo tubero cotto

Come pulire il topinambur

Il problema sorge in quanto questi tuberi hanno una forma molto particolare e potrebbe non essere semplice pulirli come avviene invece per le patate dall’aspetto e consistenza più uniforme. I topinambur infatti si caratterizzano per le loro sporgenze, a volte anche molto piccole, la cui sbucciatura è particolarmente ostica.

Per prima cosa, comunque, è bene pulirli sciacquandoli sotto l’acqua aiutandosi con un spazzola per verdura oppure con una spugnetta. Questo passaggio serve ad eliminare bene la terra che si è depositata tra le pieghe della buccia.

E dopo? Qual è il sistema più rapido e veloce per pulire i topinambur?

C’è chi utilizza il pelapatate ma questo strumento anche se comodo potrebbe non essere il metodo migliore in quanto non riuscirebbe a sbucciare correttamente le protuberanze caratteristiche di questo tubero. Si può allora utilizzare un coltellino affilato o uno spelucchino, con il quale raschiare via la buccia dalle parti centrali e poi, staccando le parti nodose, sbucciare anche quelle per evitare di sprecare le parti più piccole del topinambur.

sbucciare topinambur

Una volta puliti e sciacquati sotto l’acqua corrente, i topinambur, un po’ come avviene per i carciofi, tendono ad annerirsi. E’ consigliabile quindi immergerli in una bacinella con acqua e limone prima di utilizzarli nella ricetta prescelta. Potete anche metterli a bagno nella soluzione con il limone già tagliati a rondelle o in altre forme a seconda di come vi fanno più comodo.

Per lo stesso motivo, prima di iniziare a pulire i tuberi è bene spargere un po’ di limone sulle mani o indossare dei guanti.

Un trucco per rendere la sbucciatura più semplice è quello di sciacquare e spazzolare i tuberi mettendoli poi a bollire in acqua. Una volta raffreddati un po', la parte esterna viene via più facilmente con l’aiuto di un coltellino. Non sempre però questo sistema si può utilizzare in quanto alcune ricette utilizzano il topinambur crudo o cotto in modi diversi rispetto alla bollitura.

Come cucinare il topinambur

Una volta pulito e pronto per essere utilizzato, il topinambur si presta ad essere cucinato in modi diversi:

  • ripassato in padella ad esempio con un po’ di aglio, olio e peperoncino
  • cotto al forno (un po’ come si farebbe con le patate)
  • cotto al vapore e poi condito con sale olio e limone
  • bollito e condito a piacimento
  • fritto
  • consumato crudo all’interno di insalate (a differenza della patata questo tubero non è tossico da crudo ma anzi è ricco di proprietà)

Ottime ricette a base di topinambur sono ad esempio vellutate e minestre in cui questo tubero è presente insieme ad alcune verdure, legumi o altri tuberi, il risotto al topinambur, il pure di topinambur e delle originali chips.

chips topinambur cover

Vi presentiamo una serie di ricette con le quali potrete sperimentare il delizioso sapore del topinambur:

topinambur forno cover

Topinambur e problemi intestinali

Il topinambur è un tubero facilmente digeribile ma può dare problemi al tratto intestinale. Diverse persone dopo il consumo avvertono il problema di un’eccessiva formazione di aria nell’intestino. Ciò è dovuto al fatto che questo tubero è ricco di fibre. Esistono però alcuni trucchi per scongiurare il più possibile questo problema: consumare il tubero a piccole dosi per vedere l’effetto che fa e il personale grado di tolleranza, non combinarlo con legumi o con verdure che possono presentare lo stesso svantaggio ad esempio broccoli e cavoli e soprattutto evitare di consumare il topinambur crudo o con la buccia.

Ti potrebbero interessare anche:

 

Francesca Biagioli

monge

Monge

10 cose da sapere prima di accogliere un cucciolo in casa

plt energy

PLT puregreen

I vantaggi di scegliere un operatore di energia da fonti rinnovabili

sai cosa compri
dieta
integratori
lievito madre
ricette vegane
ricette vegetariane
riciclo creativo
rimedi naturali
yoga
seguici su facebook
manifesto
banner calendario
corsi greenme
whatsapp gratis
seguici su instagram