the_freddo

Il tè imbottgliato non è altrettanto salutare rispetto a quello fatto in casa. La causa ?
Il tè fatto in casa contiene più polifenoli, gli antiossidanti che consentono di mantenerci in buona salute e di far invecchiare meno rapidamente le nostre cellule. Secondo lo studio della società biotecnologica statunitense WellGen, presentato durante il congresso dell'American Chemical Society (Acs) in corso a Boston, sulla base di analisi di laboratorio sul contenuto ed il successivo confronto dei due tipi di tè, servirebbero circa 20 bottiglie di tè per raggiungere lo stesso quantitativo di polifenoli di un tè tradizionale, ovvero di quello preparato per infusione della bustina in acqua calda.

Gli antiossidanti presenti nei tè in bottiglia sono infatti minori, soprattutto a causa del fatto che il sapore dei polifenoli è amarognolo e perciò non apprezzato dai consumatori. Di conseguenza il contenuto del tè imbottigliato viene diluito per incontrare il gusto del mercato.

Le analisi hanno infatti riscontrato che in una bottiglia si possono trovare dai 3 ai 40 milligrammi di polifenoli, mentre la realizzazione casalinga ne permette di condensare dai 50 ai 150 mg. A tal proposito il suggerimento che i ricercatori danno è quello di non tenere troppo a lungo la bustina nell'acqua calda per non degradare i polifenoli, e di consumare tè verde o nero, che possiedono più antiossidanti rispetto a qualsiasi altro tipo di tè.

Mario Notaro


 

I CORSI CHE TI FANNO STARE BENE!

Più di 100 corsi online su Alimentazione, Benessere, Psicologia, Rimedi naturali e Animali a partire da 5€. Test, attestati e la possibilità di vederli e rivederli quante volte vuoi!

dieta
integratori
lievito madre
ricette vegane
ricette vegetariane
riciclo creativo
rimedi naturali
yoga
sai cosa compri
seguici su instagram
seguici su facebook
fai la cosa giusta

Dai blog