Te' freddo: ecco il segreto per prepararlo in casa

the_freddo

Il tè freddo che preparate in casa diventa amaro dopo qualche ora? Quello del supermercato vi sembra una miscela di acqua, zucchero e improbabili aromi, che dovrebbero ricordarci il sapore di limone o pesca? Bene, oggi vi sveliamo il segreto per preparare il the freddo in casa, senza rovinare il suo sapore naturale, e conservarlo in frigo per almeno 3 giorni. Una ricetta autentica, buona e salutare!

Ecco le indicazioni per preparare un litro di tè freddo:

Prendete un pentolino in acciaio e versateci un litro di acqua, mettetela sul fuoco con il coperchio e quando inizia a prendere il bollore versateci 3 cucchiai di zucchero di canna grezzo o il dolcificante naturale che preferite, girate e ricoprite con il coperchio fino a quando l’acqua non inizierà a bollire vivacemente.

A questo punto, spegnete il fuoco e metteteci 3 bustine di the (oppure due cucchiai se si tratta di quello sfuso); lasciate in infusione per 4-5 minuti, poi togliete le bustine (oppure filtrate tutto se avete messo in infusione il the sfuso) e lasciate freddare.

Solo una volta ben raffreddato, aggiungeteci il succo di un limone spremuto (o la dose che preferite) e – aiutandovi con un imbuto - versate tutto in una bottiglia di vetro con chiusura ermetica.
Se invece preferite il tè freddo alla pesca, dopo aver messo il limone, tagliate a pezzi una pesca grande e matura, lasciatela in infusione per circa mezz’ora; poi togliete la frutta e versate il the nella bottiglia.

Fate freddare per almeno un paio d’ore e poi bevetelo! Da provare freddo anche il tè rosso o Rooibos
Verdiana Amorosi