Tè freddo

Il tè freddo che preparate in casa diventa amaro dopo qualche ora? Quello del supermercato vi sembra una miscela di acqua, zucchero e improbabili aromi, che dovrebbero ricordarci il sapore di limone o pesca? Bene, oggi vi sveliamo il segreto per preparare il the freddo fatto in casa, senza rovinare il suo sapore naturale, e conservarlo in frigo per almeno 3 giorni. Una ricetta autentica, buona e salutare!

Ecco le indicazioni per preparare un litro di tè freddo

Prendete un pentolino in acciaio e versateci un litro di acqua, mettetela sul fuoco con il coperchio, qui dovrete aspettare i primi bollori e versare nell'acqua 3 cucchiai di zucchero di canna grezzo o il dolcificante naturale che preferite, girate e ricoprite con il coperchio fino a quando l’acqua non inizierà a bollire vivacemente. Il tè freddo fatto in casa infatti va preparato partendo esattamente da questo sciroppo di acqua e zucchero.

A questo punto, spegnete il fuoco e metteteci 3 bustine di the (oppure due cucchiai se si tratta di quello sfuso);

lasciate in infusione per 4-5 minuti, poi togliete le bustine (oppure filtrate tutto se avete messo in infusione il the sfuso) e lasciate freddare.

Solo una volta ben raffreddato, aggiungeteci il succo di un limone spremuto (o la dose che preferite) e volendo un rametto di menta per aromatizzare il tè. 

Per preparare il tè alla pesca dovrete seguire lo stesso procedimento, aggiungere il succo di limone e una pesca a pezzi, lasciare in infusione per qualche ora e poi filtrare la bevanda. 

Qui potrete trovare altre ricette, per preparare il tè freddo, da cui prendere spunto.

Verdiana Amorosi

 

sai cosa compri
dieta
integratori
lievito madre
ricette vegane
ricette vegetariane
riciclo creativo
rimedi naturali
yoga
seguici su facebook
festival scirarindi
corsi greenme
whatsapp gratis
seguici su instagram