riso rosso

Il riso rosso è una varietà di riso orientale che viene coltivata anche nella Pianura Padana. La coltivazione del riso rosso integrale del commercio equo e solidale avviene in Tailandia e in Indonesia.

Più vicino a noi, nel Sud della Francia, troviamo la coltivazione del riso rosso della Camargue. Si tratta in ogni caso di un riso a chicco lungo di colore rosso scuro, normalmente di tipo integrale, spesso da coltivazione biologica, che richiede tempi di cottura più lunghi rispetto al riso raffinato ma che ha il vantaggio di contenere più fibre e sali minerali.

Scopriamo le varietà, le proprietà e come cucinare il riso rosso.

Leggi anche: RISO VENERE: PROPRIETÀ, VALORI NUTRIZIONALI E COME CUOCERLO AL MEGLIO

Riso rosso, varietà e dove trovarlo

Possiamo trovare il riso rosso in vendita in alcuni supermercati, nei negozi di prodotti biologici, nei negozi di prodotti tipici locali, nelle botteghe del commercio equo e online.

Esistono diverse varietà di riso rosso, ve ne elenchiamo alcune tra cui potrete scegliere in base ai prodotti che troverete a vostra disposizione.

Riso rosso originario integrale

  • Riso rosso integrale biologico
  • Riso rosso della Camargue
  • Riso rosso Thay integrale dalla Tailandia
  • Riso rosso Java integrale dall’Indonesia

Riso rosso, proprietà e benefici

Il riso rosso normalmente viene prodotto e venduto come riso integrale che dunque rispetto al riso raffinato mantiene un maggior contenuto di fibre e di sali minerali. Il riso rosso è una fonte importante di sali minerali come il fosforo e il magnesio.

È un alimento povero di grassi e ricco di fibre. È una fonte di carboidrati ma nello stesso tempo apporta al nostro organismo anche delle proteine vegetali.

L’abbinamento ideale del riso rosso integrale per ottenere proteine complete, come per le altre varietà di riso e di cereali, è con i legumi, ad esempio ceci e fagioli.

Leggi anche: RISO VENERE: LE 10 RICETTE PIÙ BUONE PER VALORIZZARE I BENEFICI

riso rosso 1

Il riso rosso è un riso integrale pregiato che cresce in terreni argillosi, spesso allo stato selvatico. Da queste caratteristiche deriva il suo sapore aromatico e inconfondibile.

Il riso rosso è una fonte di antiossidanti e viene consigliato, soprattutto dato che è una varietà di riso integrale, per favorire il funzionamento corretto dell’intestino e per tenere sotto controllo i livelli di colesterolo nel sangue.

Consumare riso rosso integrale aiuta a ridurre il rischio di obesità e a tenere bassa la glicemia. La sua ricchezza di sali minerali rende il riso rosso benefico per le ossa.

Il riso rosso:

  • È ricco di fibre
  • È una varietà di riso integrale
  • Spesso proviene da agricoltura biologica
  • È una fonte di sali minerali
  • Aiuta ad abbassare il colesterolo
  • Contribuisce a tenere sotto controllo la glicemia
  • Fa bene alle ossa
  • È una fonte di antiossidanti
  • Riduce il rischio di obesità

Riso rosso fermentato

Forse avrete sentito parlare del riso rosso fermentato. Mentre il riso rosso integrale è il prodotto che utilizziamo in cucina, il riso rosso fermentato è un integratore naturale pensato per abbassare il colesterolo. Non viene ottenuto dal riso rosso ma dal riso comune che viene fermentato secondo un particolare processo che lo rende in grado di tenere a bada il colesterolo nel sangue.

Riso rosso, valori nutrizionali

I seguenti valori nutrizionali si riferiscono a 100 grammi di riso rosso nella varietà del riso rosso originario integrale.

  • Energia 350 kcal
  • Grassi 1,95 g
  • Acidi grassi saturi 0,40 g
  • Carboidrati 71,9 g
  • Zuccheri 1,9 g
  • Fibre 6,3 g
  • Proteine 8,1 g
  • Sale 0,0 g
  • Fosforo 365 mg
  • Magnesio 155 mg

Riso rosso, come cuocerlo al meglio

Il riso rosso prevede due modalità di cottura principali. Potrete infatti preparare il riso rosso lessato o il riso rosso al vapore. I tempi di cottura del riso rosso sono di circa 35-40 minuti ma tutto dipende dalla varietà prescelta. Dunque per regolarvi sui tempi di cottura del riso rosso dovrete controllare quanto indicato sulla confezione, facendo riferimento anche alle modalità di cottura.

riso rosso 2

Come per ogni tipo di riso il consiglio è di risciacquarlo prima di iniziare la cottura e la preparazione dei vostri piatti per eliminare eventuali impurità. Il trucco per ridurre i tempi di cottura del riso rosso – ma anche del riso in generale e dei legumi – è lasciarlo in ammollo per qualche ora prima della cottura. Poi il riso andrà scolato e lessato o cotto al vapore utilizzando nuova acqua.

Ecco come cucinare il riso rosso:

  1. Lavate il riso rosso.
  2. Mettete in una pentola 1 parte di riso rosso, 2 parti di acqua e 1 pizzico di sale.
  3. Portate ad ebollizione e cuocete a fuoco basso per 35-40 minuti circa.

Il condimento ideale per il riso rosso orientale è a base di curry e di spezie. Quando lo avrete preparato potrete condire o accompagnare il vostro riso rosso integrale con delle verdure di stagione saltate oppure con dei legumi lessati, ad esempio ceci o fagioli.

Ricordate che potrete utilizzare il riso rosso per preparare dei primi piatti ma anche per i contorni e come ripieno per le verdure, oltre che per realizzare sformati e timballi. Infine, il riso rosso è ideale per preparare insalate e piatti freddi.

Marta Albè 

I CORSI CHE TI FANNO STARE BENE!

Più di 100 corsi online su Alimentazione, Benessere, Psicologia, Rimedi naturali e Animali a partire da 5€. Test, attestati e la possibilità di vederli e rivederli quante volte vuoi!

dieta
integratori
lievito madre
ricette vegane
ricette vegetariane
riciclo creativo
rimedi naturali
yoga
sai cosa compri
seguici su instagram
seguici su facebook
fai la cosa giusta

Dai blog