latteLatte di soia, latte di riso, latte di avena, latte di mandorla o di nocciole o di altri semi. Molti, soprattutto chi è costretto per motivi di salute o perché vegetariano o per i suoi motivi, già conoscono queste alternative. Che non mancano, anche sul dove reperirle: supermercato, negozio specializzato, o fatte in casa. Come ? Dove ?

LATTE DI SOIA

Il più conosciuto è senz'altro il latte di soia. Prodotto dai fagioli di soia gialla, è considerata la prima alternativa ai latti vaccini. Meno grasso e più proteico, è particolarmente indicato per chi soffre di colesterolo alto. In commercio se ne trovano di diversi tipi, ed è anche possibile farlo in casa. Come ? O acquistando una macchina, la Vaganstar (ma si ha notizia anche della Soy Wonder), oppure “a mano”:

  • metti in ammollo i fagioli di soia gialla in abbondante acqua per almeno 12 ore; sciacqua e scola

  • frulla con acqua, fino a ottenere un liquido uniforme e piuttosto denso

  • fai bollire il liquido a fuoco basso per circa 20 minuti, mescolando ogni tanto

  • filtra con un colino o con un telo

Con il residuo (okara) c'è chi ne ha tirato fuori dei cracker

LATTE DI RISO

Meno proteico ma ricco di zuccheri semplici, che forniscono energia immediatamente disponibile. In commercio si aggiungono spesso olii vegetali (guardate sempre bene l'etichetta). Farlo in casa non è difficile:

  • prendi 100 g. di riso e 1 lt. d'acqua e fai bollire per 2 ore

  • filtra il composto con un colino o con un telo

LATTE D'AVENA

A metà tra le caratteristiche dei due precedenti, il latte d'avena si trova con maggiori difficoltà, a meno di non rifornirti in un negozio specializzato. Farlo in casa ?

  • metti in un frullatore 100 g. di farina d'avena cotta con 2 dl. di acqua fredda

  • aggiungi una banana matura e, a piacimento, 1 cucchiaino di vaniglia, 1 pizzico di sale (facoltativo), sciroppo d'acero

  • frulla finemente e filtra attraverso un telo o un colino

LATTE DI MANDORLE (O NOCI O ALTRI SEMI)

Ricco di grassi, ma poli-insaturi e comunque inferiori al latte vaccino, il latte di mandorle è consumato soprattutto nel sud Italia. Proteico e ricco di calorie, ha un ottimo sapore. Se ne trovano diversi in commercio, mentre farlo in casa non comporta alcuna difficoltà:

  • lascia a bagno le mandorle per la notte

  • metti 100 gr. di mandorle ogni 3 dl. d'acqua e frulla

  • passa al colino o al telo

  • ripeti l'operazione con il composto avanzato e aggiungi se vuoi, sciroppo d'acero e cannella

Il procedimento per le noci e per gli altri semi è lo stesso.

Conserva al massimo per 4 giorni in frigorifero, e se si deposita del solido sulla bottiglia, agitala per uniformare.

banner guida pulizie

Scrittori di classe

Come iscrivere la tua scuola a "salvare il Pianeta”, il concorso di Conad e WWF

greenMe su Instagram

Sei su Instagram?

Le nostre foto +belle, le notizie che +ami, il tuo giornale sempre con te!

dieta
integratori
lievito madre
ricette vegane
ricette vegetariane
riciclo creativo
rimedi naturali
yoga
settimana riduzione rifiuti 2018
sai cosa compri
seguici su facebook
corsi greenme
whatsapp gratis
seguici su instagram