Hot dog: fanno male, ingrassano e sono potenzialmente cancerogeni

hot dog ingredienti

Gli hot dog fanno male, fanno ingrassare e sono potenzialmente cancerogeni. Il motivo è presto detto, basta controllare la lista degli ingredienti. Si tratta infatti di un prodotto ricco di sodio, additivi, aromi non meglio specificati e grassi saturi. Senza contare che di solito per conservare la carne degli hot dog (i wurstel, nello specifico) si usano nitriti o nitrati, delle sostanze sospettate di essere cancerogene. I wurstel fanno parte delle carni lavorate e conservate che l'OMS ha correlato con il rischio di cancro.

Sappiamo bene che gli hot dog sono uno degli snack ipercalorici più popolari degli Stati Uniti. In alcuni casi diventano un pasto vero e proprio e il loro consumo si sta diffondendo anche in Italia tra fast food e street food. Se acquistiamo un hot dog in una bancarella non possiamo sapere cosa contiene veramente, a meno di chiedere la lista degli ingredienti.

L’alternativa per chi vuole consumare comunque gli hot dog e non rinunciare alla carne è quella di scegliere del buon pane, magari fatto in casa, e dei wurstel che contengano il numero inferiore possibile di ingredienti e di additivi indesiderati.

Chi invece sceglie di non mangiare carne può preparare un hot dog a partire sempre dal pane fatto in casa o comunque di buona qualità e dai wurstel vegetali che ormai si trovano in molti supermercati e che sono completamente privi di colesterolo, di nitrati e nitriti. Di solito i wurstel vegetali contengono solo ingredienti naturali e sono insaporiti con le spezie.

Leggi anche: LA CARNE PROVOCA IL CANCRO? IL DOCUMENTO CHOC DELL'OMS

La speranza è che gli hot dog in vendita in Italia siano migliori rispetto a quelli che si trovano negli Usa dato che la lista degli ingredienti degli hot dog a stelle e strisce lascia davvero a desiderare per quanto riguarda la qualità.

Leggi anche: Sai cosa c’è dentro un hot dog?

GLI INGREDIENTI DEGLI HOT DOG

Ecco gli ingredienti presenti in un marchio di hot dog comunemente in vendita negli Usa (Ball Park Brand) che possiamo prendere in considerazione come l'hot dog originale:

Carne di pollo e di maiale separata meccanicamente: i wurstel degli hot dog possono contenere carne di pollo e di maiale separata meccanicamente dalle ossa che sono considerate dei prodotti di scarto. Non si tratta di carne di qualità.

Acqua: l’Usda stabilisce che gli hot dog devono contenere almeno il 10% di acqua.

Sciroppo di glucosio: lo sciroppo di glucosio e lo sciroppo ottenuto industrialmente dal mais sono presenti negli hot dog ma non offrono benefici nutrizionali, solo calorie in più.

Sale: attenzione al contenuto di sodio di un hot dog che potrebbe anche raggiungere il 20% rispetto alle dosi giornaliere consigliate. L’hot dog Usa in questione ne contiene 480 mg.

Lattato di potassio (Potassium lactate): si ottiene dall’acido lattico e dall’idrossido di potassio. L’FDA ne permette l’utilizzo come insaporitore, agente umettante, per il controllo del pH e per inibire lo sviluppo di alcuni batteri.

Fosfati: vengono utilizzati per migliorare la consistenza degli alimenti e come conservanti alimentari.

Aromi: la dicitura ‘aromi’ o ‘aromi’ naturali sulle confezioni dei prodotti alimentari spesso non è meglio specificata.

Dado di carne: negli Usa il dado di carne industriale viene preparato con gli scarti, tra pezzi di muscoli, ossa articolazioni e tessuto connettivo.

Diacetato di sodio: l’FDA ne permette l’uso come agente antimicrobico, come insaporitore e per il controllo del pH.

Nitriti e nitrati: sono gli ingredienti più problematici che possono essere presenti negli hot dog e nei wurstel e più in generale nelle carni lavorate perché vengono utilizzati come conservanti non solo negli Usa ma anche in Italia.

L’Airc mette in guardia dal consumo di prodotti che contengono nitriti e nitrati sostenendo che: “I nitrati e i nitriti, utilizzati soprattutto nella conservazione della carne e degli insaccati, possono subire delle modificazioni chimiche che li trasformano in nitrosammine, molecole potenzialmente cancerogene. Un consumo eccessivo e prolungato di nitriti è associato ad aumento del rischio dei tumori dello stomaco e dell'esofago”.

hot dog

Cosa c'è negli hot dog in vendita in Italia?

Per quanto riguarda l’Italia i panini per hot dog e i wurstel di solito si trovano in vendita separatamente nei supermercati. Il suggerimento è di scegliere i prodotti con il numero inferiore di ingredienti possibile e di controllare quali sono gli eventuali additivi aggiunti e le loro conseguenze per la salute. Ad esempio potreste scegliere panini per hot dog senza olio di palma e senza grassi in eccesso e wurstel senza additivi, ad esempio senza nitrati e nitriti, o in alternativa wurstel vegetali.

Sempre in Italia potreste trovare in vendita degli hot dog surgelati. In questo caso controllate gli ingredienti proprio perché il pane potrebbe contenere olio di palma e nei wurstel potrebbero essere presenti sia nitrito di sodio sia grassi saturi a volontà. In generale gli hot dog infatti sono prodotti ricchi di grassi e di sodio. Evitate il più possibile prodotti che contengono nitriti e nitrati. Vi basterà controllare la lista degli ingredienti e i valori nutrizionali dei prodotti in vendita per rendervene conto.

Marta Albè