Burro di arachidi: la ricetta per prepararlo in casa

burro di arachidi ricetta

Il burro di arachidi fatto in casa è decisamente più salutare rispetto al comune burro di arachidi confezionato, dato che non contiene né conservanti né olio di palma o altri ingredienti indesiderati. Se amate il burro d’arachidi, allora scegliete la versione casalinga.

Forse non sapevate che, se avete a disposizione un robot da cucina o un frullatore potente, per preparare il burro di arachidi non servono altro che arachidi da tostare e qualche pizzico di sale per insaporire la ricetta.

Ecco gli ingredienti e il procedimento per preparare il burro di arachidi fatto in casa. È davvero semplicissimo.

Ingredienti

250 gr di arachidi sgusciate
2 cucchiaini di olio extravergine d’oliva
1 pizzico di sale
1 cucchiaino di miele o di sciroppo d’agave (facoltativo)
1 cucchiaino d’acqua (se serve)

Preparazione

Per preparare in casa il burro di arachidi tenete conto che 250 gr di arachidi sgusciate corrispondono a circa 300-350 gr di arachidi con guscio. Pesate le arachidi man mano che le sgusciate per raggiungere il quantitativo desiderato. Potete preparare questa ricetta anche a partire da un quantitativo minore di arachidi, a seconda delle necessità, ad esempio 100-150 gr.

Vi consigliamo di acquistare le arachidi con guscio perché di solito le arachidi sgusciate e tostate che troviamo in vendita contengono molto sale e oli aggiunti (leggete le etichette).

Dopo aver sgusciato le arachidi, tostatele in forno a 170° oppure in padella per 5-10 minuti circa fino a quando sentirete il profumo caratteristico della tostatura (fate attenzione a non bruciare le arachidi!). Quindi lasciatele intiepidire e versatele nel contenitore del frullatore o del tritatutto.

Iniziate a frullare le arachidi fino a ridurle in polvere. Quindi continuate a frullare e noterete che via via inizierà a formarsi un composto più cremoso: mentre frullate, le arachidi liberano i loro oli naturli. Dovrete avere un po’ di pazienza. I tempi variano a seconda della potenza del frullatore. Se il composto tende ad accumularsi verso i bordi, riportatelo verso il centro con un cucchiaino e poi ricominciate a frullare.

Aggiungete 2 cucchiaini di olio extravergine. Solo se occorre, unite 1 cucchiaino d’acqua per raggiungere la consistenza desiderata. Per imitare il sapore del burro di arachidi confezionato, potreste aggiungere anche 1 cucchiaino di miele o di sciroppo d’agave.

Quando avrete ottenuto un burro d’arachidi della cremosità desiderata, assaggiatelo e valutate la quantità di sale da aggiungere (se volete un gusto più deciso).

Con le dosi indicate otterrete un vasetto di burro di arachidi da circa 250 gr. Il burro di arachidi fatto in casa si conserva in frigorifero per 1 settimana. Può anche durare qualche giorno in più (sempre che non lo finiate prima!).

Un consiglio: se avete un robot da cucina o un frullatore potente, non serve aggiungere né acqua né olio per preparare il burro di arachidi fatto in casa. Infatti grazie alla potenza di un buon frullatore o del robot, le arachidi si trasformeranno in crema molto facilmente rispetto all’utilizzo di un comune tritatutto e non dovrete far altro che aggiungere alla preparazione un pizzico di sale, se volete, per regolare il gusto del vostro burro di arachidi fatto in casa.

Qual è la vostra ricetta per preparare il burro di arachidi fatto in casa?

Marta Albè

Leggi anche: