yam igname

Lo yam, o igname, è un tubero ricco di amido prodotto dalle piante del genere Discorea. Il termine Yam designa sia la pianta che il tubero consumato come alimento.

In America del Nord e nel Québec, ciò che viene comunemente cucinato e chiamato igname o yam è in realtà una patata dolce. Quindi non bisogna confondere lo yam vero e proprio con le patate dolci americane.

La parola igname deriva dal portoghese inhame o dallo spagnolo ñame. La Discorea è una pianta erbacea perenne con foglie cuoriformi e fiori di color giallo-verdastro. 

L’igname cresce soprattutto nelle regione rocciose e desertiche, con particolare riferimento al Messico, al Texas, all’Africa Centrale e alla Cina orientale. La sua coltivazione avviene anche nei Caraibi, in America Latina e in Oceania.

Esistono molte varietà di igname che possono differire a seconda della regione in cui vengono coltivate. A differenza della cassava (nota anche come tapioca o manioca), la maggior parte delle varietà di yam non contiene sostanze tossiche. Esistono però alcune eccezioni. Dalle varietà amare di yam le sostanze potenzialmente tossiche vengono eliminate lasciando i tuberi in ammollo in acqua salata.

Di solito le varietà amare di yam non vengono consumate, se non in caso di carestia. Le varietà amare di Yam in Malesia e Indonesia vengono utilizzate per la preparazione di pozioni e veleni.

yam wikipedia

Fonte foto: Wikipedia

Proprietà dell’igname

Il consumo dello yam è molto diffuso in Africa, dove questo tubero rappresenta una fonte di proteine. Di tutti i tuberi e radici il contenuto proteico dello yam e delle patate è il più elevato e rappresenta circa il 2% del peso del prodotto fresco. Lo yam però non contiene tutte le proteine necessarie per il nostro organismo, dunque va abbinato ad altri alimenti per una nutrizione completa.

Lo yam, o igname, è una fonte di potassio, vitamina B6 e vitamina C. Apporta al nostro organismo circa 110 calorie ogni 100 grammi. Contiene buoni livelli di manganese, di tiamina e di fibre vegetali. Presenta un basso contenuto di grassi e di sodio. Rispetto alle patate, in generale ha un indice glicemico più basso.

yam nutrition facts

Fonte foto: Nutrition Data

Lo yam africano (Discorea sp) contiene tiocianato una sostanza che potenzialmente ha un ruolo protettivo contro l’anemia falciforme. In Niger e in Africa Occidentale lo Yam ha un ruolo molto importante dal punto di vista nutritivo, dato che fornisce più do 200 calorie al giorno per oltre 150 milioni di persone. La sua coltivazione è una fonte di reddito da non sottovalutare per gli agricoltori.

Utilizzi dell'igname

La coltivazione dell'igname è molto diffusa nelle aree povere dell’Africa. Si tratta di una pianta molto resistente e disponibile tutto l’anno, a differenza di altre coltivazione stagionali meno affidabili.

In Africa il tubero dell’igname viene cotto prima di essere mangiato. Lo yam si può bollire, friggere o arrostire. Viene servito con delle salse saporite ma anche utilizzato per preparare dei dolci. In Nigeria lo yam viene essiccato e ridotto in una polvere che viene impiegata per preparare zuppe e budini, mentre una varietà di igname nelle Filippine è alla base della preparazione di un dolce locale, chiamato halo-halo.

Lo yam in Giappone invece viene consumato crudo e grattugiato. Dal rizoma di alcune varietà dell’igname si ricava la diosgenina, una sostanza che viene utilizza per la preparazioni di corticosteroidi e contraccettivi orali.

Avete mai assaggiato questo tubero, magari durante uno dei vostri viaggi?

Marta Albè

Leggi anche:

LA BATATA ROSSA, UN TUBERO DALLE STRAORDINARIE PROPRIETA'

CREMA DI PATATE DOLCI E CIOCCOLATO: TRE INGREDIENTI PER UN DOLCE CHE VI STUPIRA'

I CORSI CHE TI FANNO STARE BENE!

Più di 100 corsi online su Alimentazione, Benessere, Psicologia, Rimedi naturali e Animali a partire da 5€. Test, attestati e la possibilità di vederli e rivederli quante volte vuoi!

dieta
integratori
lievito madre
ricette vegane
ricette vegetariane
riciclo creativo
rimedi naturali
yoga
sai cosa compri
seguici su instagram
seguici su facebook
fai la cosa giusta

Dai blog