superfood

I superfood sono degli alimenti supernutrienti che in una sola volta forniscono al nostro organismo una grande quantità di sali minerali, vitamine e antiossidanti. Si tratta di cibi di origine vegetale ricchi di sostanze nutritive benefiche.

Alcuni frutti tropicali considerati dei veri e propri superfood vengono coltivati anche in Italia, soprattutto nelle regioni più soleggiate, come Calabria e Sicilia. In ogni caso questi superfood nel nostro Paese sono reperibili soprattutto in forma essiccata o sotto forma di polvere, comoda da aggiungere a succhi e frullati.

Vi parliamo dei superfood esotici perché vogliamo presentarvi gli esempi più particolari e meno conosciuti, ma ricordate che tra questi cibi supernutrienti si trovano anche tanti alimenti che possiamo coltivare nel nostro orto.

Tra i superfood da coltivare nel nostro orto o in vaso troviamo le bietole, i pomodori, lo zenzero, la curcuma, il topinambur, il daikon e il cavolo rosso.

Bacche di schisandra

 

bacche di schisandra

Le bacche di schisandra sono i frutti di una pianta chiamata Schisandra chinensis, nativa della Russia orientale e della Cina settentrionale. Il suo nome originale è Wu Wei Zi, che significa la bacca dei 5 aromi. Sono considerate un cibo supernutriente ed energetico, un tonico naturale per il corpo e per la mente.

Ulu

 

ulu

fonte foto: rtgb.org

L'ulu è il frutto dell'albero del pane. Il suo nome deriva dal suo sapore, che non ricorderebbe per nulla quello di un frutto, ma che sarebbe più vicino al gusto del pane appena sfornato o delle patate. Uno solo di questi frutti contiene più potassio di 10 banane. Per le sue caratteristiche nutrizionali il frutto dell'albero del pane rappresenta un alimento base per le popolazioni dei Paesi in via di sviluppo.

Acerola

acerola

L'acerola è un frutto ricco di vitamina C. Contiene provitamina A, vitamine del gruppo B, flavonoidi e tannini. È indicata per prevenire gli stati influenzali, le malattie da raffreddamento e le infezioni del tratto respiratorio. L'acerola è conosciuta anche come ciliegia delle Barbados e con il nome scientifico di Malpighia glabra. Stimola le difese immunitarie e sviluppa un'azione antiossidante adatta a contrastare i radicali liberi.

Bacche di acai

acai

fonte foto: justonhealth.com

Lebacche di acai sono piccoli frutti di colore blu originari della foresta pluviale sudamericana. Sono imparentate con i mirtilli, con cui condividono un elevato contenuto di antiossidanti. Le bacche di acai sono ricche di antiossidanti considerati utili per proteggere il cuore e l'apparato cardiocircolatorio. Contribuiscono ad abbassare i livelli di colesterolo nel sangue e contengono steroli vegetali, preziosi per salvaguardare vasi sanguigni.

Moringa

 

moringa 1

La moringa è un vero e proprio "Albero della Vita" dal quale si ricava la polvere che sta diventando un superfood e un integratore apprezzato in tutto il mondo. La FAO considera la moringa un importante coltivazione tradizionale e un alimento davvero benefico per la sua ricchezza di vitamine, calcio e ferro.

Maca

 

maca 1

La maca, conosciuta anche come ginseng peruviano, è un ottimo energizzante naturale. Questo alimento viene venduto in polvere. Al mattino potrete aggiungere un cucchiaino di maca ai vostri frullati di frutta, per ridarvi la carica al meglio. Aiuta a combattere lo stress e a sciogliere le tensioni. Inoltre, se assunta regolarmente come integratore, favorisce la fertilità. Potete acquistare la maca in polvere in erboristeria o nelle botteghe del commercio equo.

Spirulina

 

spirulina

L'alga spirulina viene utilizzata soprattutto come integratore naturale per stimolare il sistema immunitario. Quest'alga è naturalmente ricca di alcune sostanze fondamentali per il nostro organismo: vitamine A, B, C, E, ferro, calcio, magnesio e potassio. L'alga spirulina ha proprietà antiossidanti e antinvecchiamento.

Pitaya

pitaya

La pitaya è un frutto ricavato da una pianta della famiglia dei cactus. È ricca di vitamina C, soprattutto la pitaya dalla buccia rossa che a quanto sembra è anche più ricca di calcio. La varietà dalla pelle gialla si caratterizza invece per un maggior contenuto di fosforo. Entrambe comunque sono ricche di fibre e sali minerali.

Graviola

 

graviola

La graviola (Annona Muricata) è un frutto ricco di proprietà benefiche. È infatti considerato un antibiotico e un antidepressivo naturale. È inoltre ricco di antiossidanti. La scienza sta studiando il ruolo delle acetogenine presenti nella graviola per la prevenzione del cancro. La graviola è sempre più utilizzata nella preparazione di prodotti erboristici e di integratori naturali.

Aronia

aronia

L'aronia è una pianta che sviluppa bacche poco conosciute in Italia, ma tipiche del Nord Europa. Contiene antociani in quantità 3 volte superiori rispetto ai mirtilli. È considerata utile per depurare l'organismo. È tipica delle zone boschive umide ma viene coltivata anche come pianta ornamentale. È ricca di antiossidanti, polifenoli, sali minerali e vitamine. Le bacche di aronia vengono utilizzate per preparare succhi, tisane, tinture e marmellate.

 

Marta Albè

Leggi anche:

sai cosa compri
dieta
integratori
lievito madre
ricette vegane
ricette vegetariane
riciclo creativo
rimedi naturali
yoga
seguici su facebook
festival scirarindi
corsi greenme
whatsapp gratis
seguici su instagram