kraft singles sottilette kraft usa

Negli Stati Uniti arriva Kids Eat Right, un timbro di approvazione progettato dall'Academy of Nutrition and Dietetics per aiutare le famiglia prendere decisioni più sane al momento di fare la spesa.

Questa nuova campagna pensa davvero a proteggere la salute della popolazione, con particolare riferimento ai bambini? La prima impressione è che il marchio Kids Eat Right non farà altro che favorire le solite multinazionali.

Il motivo è molto semplice. Il primo prodotto ad entrare nella lista Kids Eat Right è rappresentato da Kraft Singles. un tipo di formaggio fuso che viene confezionato singolarmente in una sottile pellicola di plastica. Kraft Singles è un prodotto della multinazionale Mondelez (ex Kraft Foods). È l'equivalente delle nostre sottilette.

La campagna Kids Eat Right viene presentata con l'obiettivo di aumentare la consapevolezza che le diete dei bambini americani siano carenti di tre componenti importanti: latticini, calcio e vitamina D, secondo una dichiarazione dell'Academy of Nutrition and Dietetics.

La notizia è stata accolta con scetticismo, se non addirittura con derisione, dato che confermerebbe i forti legami presenti tra la Academy of Nutrition and Dietetics e le stesse multinazionali alimentari, tra cui Kraft.

"Kraft è ben nota come sponsor della Academy of Nutrition and Dietetics. Questa iniziativa è il solito espediente per ottenere denaro con la sensibilizzazione. Ci si chiede se Kraft paghi per ottenere questo marchio e sarebbe interessante conoscere i costi per mantenerlo"ha dichiarato Marion Nestle, esperto di nutrizione della New York University.

Allison Duffek Bradfield, dietista del Raleigh Hospital, ha dichiarato di sentirsi disgustata dal comportamento dell'Academy of Nutrition and Dietetics, che in questo modo mette in pericolo la salute dei bambini. Si sente in imbarazzo nel fare parte di un'organizzazione che evidentemente ha perso le sue proprietà.

Bisogna ricordare che Kraft non può fere riferimento al prodotto Kraft Singles chiamandolo "cheese", perché questa definizione indica che un prodotto è fatto con vero formaggio almeno per il 51%. Ecco perché l'etichetta lo definisce come un "prodotto caseario pastorizzato" e non come un "formaggio".

Un prodotto viene considerato migliore rispetto ad altri cibi analoghi se contiene il minor numero di ingredienti possibile. Della campagna Kids Eat Right dovrebbero entrare a fare parte cibi che sono addirittura privi dell'elenco degli ingredienti, come la frutta, la verdura, i cereali e i legumi.

Il prodotto Kraft Singles in vendita negli Usa è accompagnato da una lista degli ingredienti che sembra infinita:

Cheddar cheese
Whey
Water
Protein concentrate
Milk
Sodium citrate
Calcium phosphate
Milkfat
Gelatin
Salt
Sodium phosphate
Lactic acid as a preservative
Annatto and paprika extract
Enzymes
Vitamin A palmitate
Cheese culture
Vitamin D3

Le sottilette Kraft in vendita negli Usa sono composte da ben 17 ingredienti. Siamo certi che possano essere considerate ad occhi chiusi un alimento adatto ai bambini, un prodotto con caratteristiche nutrizionali adeguate a loro? Qui trovate gli ingredienti delle sottilette Kraft in vendita in Italia.

L'Academy of Nutrition and Dietetics continua a difendersi, sostenendo di non ricevere nessuna somma di denaro per l'apposizione del marchio Kids Eat Right sui prodotti alimentari. Allora perché decidere di definire come salutare e indicato per i bambini proprio un prodotto così lavorato e trasformato, realizzato da una multinazionale famosa?

Marta Albè

Fonte foto: gannett-cdn.com

Leggi anche:

Formaggi fusi: 5 buoni motivi per ridurre il consumo di sottilette e formaggini

I CORSI CHE TI FANNO STARE BENE!

Più di 100 corsi online su Alimentazione, Benessere, Psicologia, Rimedi naturali e Animali a partire da 5€. Test, attestati e la possibilità di vederli e rivederli quante volte vuoi!

dieta
integratori
lievito madre
ricette vegane
ricette vegetariane
riciclo creativo
rimedi naturali
yoga
sai cosa compri
seguici su instagram
seguici su facebook
fai la cosa giusta

Dai blog