marmellata senza zucchero

Oggi vi proponiamo alcune ricette per la preparazione di marmellate senza zucchero e senza alcun tipo di dolcificante aggiunto. È consigliabile utilizzare della frutta ben matura in modo che le marmellate risultino comunque dolci. Le marmellate senza zucchero sottoposte a cottura si conservano in dispensa per almeno tre mesi e dopo l'apertura devono essere riposte in frigorifero e consumate entro pochi giorni.

Per rendere più gelatinosa la consistenza delle marmellate di albicocche, pere e mele, è possibile aggiungere durante la cottura un cucchiaino di agar agar in polvere. Ogni marmellata può essere preparata non soltanto in grandi quantità per conservarla a lungo, ma anche in piccole quantità da usare subito, ad esempio per preparare una crostata.

LEGGI anche: Agar agar: la gelatina vegetale dalle alghe. Proprieta', usi e dove trovarla...

1) Marmellata di albicocche

 

marmellata senza zucchero

 

  • 500 grammi di albicocche
  • Succo di ½ limone
  • ½ bicchiere d'acqua
  • 1 mela

Lavate le albicocche, mondatele e tagliatele a cubetti e unite ad esse la mela affettata. Irrorate con il succo di limone e lasciate riposare per un'ora. Trascorso il tempo di macerazione, versate la frutta in una pentola e lasciate cuocere a fiamma bassa per 40 minuti, dopo aver aggiunto mezzo bicchiere d'acqua. Per ottenere una marmellata dalla consistenza più omogenea, utilizzate un frullatore ad immersione verso la fine della cottura. Versate subito la marmellata ancora bollente in barattoli di vetro sterilizzati, richiudeteli con il coperchio e lasciateli riposare capovolti per una giornata prima di riporli in dispensa.

2) Marmellata di fragole raw

 

marmellata-fragole

500 grammi di fragole
2 cucchiai di semi di chia macinati
Succo di limone o di lime (facoltativo)

Questa marmellata di fragole ha una particolarità: non prevede cottura. Non è dunque a lunga conservazione, ma può essere preparata al momento per essere consumata entro pochi giorni e riposta nel frattempo in frigorifero. Lavate le fragole e rimuovete le foglie. Tagliatele a metà e frullatele in un normale frullatore fino ad ottenere un composto liscio ed omogeneo. Versate nella purea di fragole i semi di chia macinati e mescolate. Potete aggiungere anche un po' di succo di limone o di lime. Versate la marmellata in un barattolo, chiudete con un coperchio e lasciatela addensare in frigorifero. Conservatela in frigorifero e consumatela entro pochi giorni. Può essere spalmata su fette di pane come la marmellata classica.

3) Marmellata di uva sultanina

  • 250 grammi di uva sultanina (uvetta disidratata)
  • 180 millilitri d'acqua
  • 1 pizzico di cannella in polvere

Sciacquate l'uva sultanina in uno scolapasta. Versatela in un pentolino e aggiungete la quantità d'acqua indicata e un pizzico di cannella in polvere. Lasciate cuocere a fiamma bassa fino a quando l'uvetta non avrà assorbito completamente l'acqua. Frullate servendovi di un frullatore ad immersione e trasferite la marmellata così ottenuta, ancora bollente, in barattoli di vetro sterilizzati, da chiudere immediatamente. Dato che l'uvetta è molto dolce di per sé, non serve aggiungere zucchero.

4) Marmellata di pere e zenzero

  • 500 grammi di pere
  • Succo di ½ limone
  • 1 cucchiaino di zenzero in polvere
  • ½ bicchiere d'acqua di rubinetto
  • 1 mela

Lavate, sbucciate e mondate le pere e la mela. Versatele in una pentola e irroratele con del succo di limone. Aggiungete mezzo bicchiere d'acqua di rubinetto e un cucchiaino di zenzero in polvere. Cuocete la marmellata a fiamma bassa mescolando di tanto in tanto con un cucchiaio di legno. Verso la fine della cottura, che durerà circa 40 minuti, frullate con un frullatore ad immersione per migliorare la consistenza della marmellata. Versatela ancora molto calda in barattoli di vetro sterilizzati.

5) Marmellata di mele e cannella

  • 500 grammi di mele
  • Succo di ½ limone
  • 1 cucchiaino di cannella in polvere
  • ½ bicchiere d'acqua

Lavate e sbucciate le mele. Eliminate i torsoli e tagliatele a cubetti di piccole dimensioni, in modo da facilitare la cottura. Versatele in una pentola insieme al succo di mezzo limone, a mezzo bicchiere d'acqua e a un cucchiaino di cannella in polvere. Cuocete per 40 minuti a fiamma bassa e frullate la marmellata con un frullatore ad immersione prima di trasferirla nel barattoli di vetro per la conservazione.

6) Confettura di cachi

 

confettura di cachi

La confettura di cachi si può realizzare in pochi minuti, è perfetta per essere consumata a colazione sul pane tostato, per farcire crostate e biscotti, e per preparare un buon panino con pane e confettura da portare a scuola per la ricreazione. Qui la ricetta completa da seguire. 

Marta Albè

 

Leggi anche:

Come preparare la marmellata senza zucchero

10 usi alternativi della cannella

I CORSI CHE TI FANNO STARE BENE!

Più di 100 corsi online su Alimentazione, Benessere, Psicologia, Rimedi naturali e Animali a partire da 5€. Test, attestati e la possibilità di vederli e rivederli quante volte vuoi!

dieta
integratori
lievito madre
ricette vegane
ricette vegetariane
riciclo creativo
rimedi naturali
yoga
sai cosa compri
seguici su instagram
seguici su facebook
fai la cosa giusta

Dai blog