Sostanza tossica nell’uva sultanina: ritirata dagli scaffali di Lazio, Umbria e Toscana

uva_sultanina_ritiro

Attenzione all’uva sultanina, potrebbe contenere una micotossina pericolosa per la salute, ovvero l’ocratossina che può avere effetti tossici sull’organismo.

Per questo motivo, l’azienda Corso Fruit Srl di Canepina ha ritirato dal mercato alcuni lotti commercializzati nel Lazio, Umbria e Toscana.

Nello specifico, il ritiro dagli scaffali interessa delle confezioni di uvetta importate dall’Iran e distribuite nel centro Italia.

Il richiamo riguarda i seguenti lotti: 1240-0717 | 1272-0717 | 1290-0717 | 1301-0717 | 1374-0817 | 1387-0817 | 1435-0817 | 1475-0817 | 1628-0917 | 1629-0917 | 1630-0917 | 5105.

“Abbiamo provveduto al ritiro dal commercio di alcuni lotti di un prodotto Uva Sultanina confezioni gr 250-1 kg -10 kg a seguito di segnalazione da parte del fornitore di materia prima per presenza di contaminazione da Ocratossina”, si legge sul sito dell’azienda.

allerta uva sultanina

Ricordiamo che l’ocratossina è una micotossina pericolosa che può avere effetti tossici se ingerita.

Dominella Trunfio

Germinal Bio

10 idee da mettere dentro il cestino da picnic e accontentare tutti

Coop

Arrivano le ciliegie “Buone e Giuste” senza glifosato di Fior Fiore Coop

corsi pagamento

seguici su facebook