Ritiro bacche di goji, fitofarmaci oltre i limiti: MARCHIO e LOTTI

ritiro bacche di goji

Vari lotti di bacche di goji sono stati ritirati dagli scaffali di alcuni punti vendita. Contenevano infatti fitofarmaci oltre la soglia consentita.

Per questo il Ministero della salute ha disposto il richiamo di alcune tipologie di prodotti del marchio Abbasciano.

Ancora un’allerta alimentare segnalata dalle autorità ministeriali all’interno della sezione Avvisi di sicurezza. Questa volta a essere finite nel mirino sono le bacche di goji prodotte da Abbasciano snc presso lo stabilimento di Trento ( Via 8 marzo, 4).

I lotti ritirati

Purtroppo i lotti oggetto di richiamo sono diversi e caratterizzati da vari formati. Tutti potrebbero contenere fitofarmaci al di sopra dei limiti consentiti dalla legge. Il Ministero tuttavia non specifica la tipologia di contaminazione. In ogni caso è bene evitare di consumare quelli indicati di seguito:

Bacche di goji Abbasciano, formato da 125gr. LOTTI: 27878-319; 27934-326; 28249-009; 28390-030. DATE DI SCADENZA: 05/2019; 07/2019.

bacche goji 125

Bacche di goji Abbasciano, formato da 500 gr. LOTTI: 28316-018. DATA DI SCADENZA: 07/2019.

bacche goji 500

Bacche di goji Abbasciano, formato da 10 kg. LOTTI: 170608-310. DATA DI SCADENZA: 11/2019.

bacche goji 10

Saltamix con goji Abbasciano, formato da 150 gr. LOTTI: 28164-353. DATA DI SCADENZA: 04/2019.

bacche goji 150 saltamix

Il Ministero raccomanda di non consumare il prodotto qualora il lotto coincidesse con uno di quelli oggetto di richiamo, e di riportarlo presso il punto vendita.

Per le ultime allerte alimentari, leggi anche:

Francesca Mancuso

Giornalista pubblicista specializzata in Editoria, Comunicazione Multimediale e Giornalismo. Nel 2011 ha vinto il Premio Caro Direttore e nel 2013 ha vinto il premio Giornalisti nell’Erba grazie all’intervista a Luca Parmitano.
Coop

Fuori la plastica dai sacchetti del pane!

Caffé Vergnano

Women in coffee, il progetto che sostiene il ruolo delle donne che lavorano nelle piantagioni di caffè

tuvali
seguici su Facebook