La nuova rubrica di Matteo Viviani su GreenMe

Pesticida nelle bevande vegetali: dopo i gelati, nuovo richiamo per ossido di etilene

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin

Altri alimenti sono stati trovati contaminati da ossido di etilene, un pericoloso pesticida presente dapprima sui semi di sesamo ma ora anche nella farina di semi di carrube. Questa volta i prodotti coinvolti sono alcune bevande vegetali e un lotto di soia da cucina.

Si allunga ancora la lista di cibi pericolosamente contaminati da ossido di etilene. Questa sostanza, ritenuta cancerogena e mutagena, viene rintracciata da un anno in tantissimi prodotti a base di semi di sesamo, ma ora essa sembra diffondersi a macchia d’olio anche tramite un additivo alimentare molto usato per le preparazioni dolciarie: è la farina di semi di carrube.

Noto anche come E410, l’additivo è usato spesso come addensante e stabilizzante in molti prodotti. Possiamo trovarlo anche nelle confetture e perfino nelle carni trasformate e nei dolcificanti. Ciò rende quest’allerta ancora più temibile visto che l’uso alimentare di ossido di etilene è vietato da anni in Europa.

Nuovi prodotti ritirati: tutti i dettagli

La nuova allerta riguarda diversi prodotti del marchio Orasì. A ritirarli dagli scaffali dei supermercati sono state, tra le altre, le catene di negozi Bennet ed Esselunga. Si tratta alcune bevande vegetali e un lotto di soia da cucina, tutti accomunati dalla

presenza di ossido di etilene in un ingrediente (farina di semi di carrube).

I prodotti interessati sono i seguenti:

  • OraSì Castagna nel formato da 1 litro, con il numero di lotto 21076 e data di scadenza (Tmc) 12/12/2021. Qui l’avviso di sicurezza
  • OraSì Noce in formato da 1 litro, con il numero di lotto 21103 e data di scadenza 08/04/2022. Il richiamo di questo prodotto è stato diffuso dai supermercati Esselunga, Gros Cidac, Bennet e Unes. Qui l’avviso di sicurezza
  • OraSì Soia da cucina in formato da 200 ml, con il numero di lotto 21068 e data di scadenza 04/03/2022. Qui l’avviso di sicurezza

Il richiamo di alcuni di questi prodotti è stato segnalato anche da Gros Cidac, Iper e Unes. Se ne avete acquistato uno di recente, controllate il lotto e se coincide con uno di questi evitate di consumarlo.

Fonti di riferimento: Bennet, Esselunga

Per le ultime allerte legate alla presenza di ossido di etilene, leggi:

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin
Giornalista pubblicista specializzata in Editoria, Comunicazione Multimediale e Giornalismo. Nel 2011 ha vinto il Premio Caro Direttore e nel 2013 ha vinto il premio Giornalisti nell’Erba grazie all’intervista a Luca Parmitano.
Seguici su Instagram
Seguici su Facebook