Allerta ostriche: ritirate per rischio gastroenterite

Avviso di richiamo di ostriche concave (Crassostrea gigas) allevate in Francia e vendute in Italia, contaminate da norovirus genogruppo GI, commercializzate con il marchio GISA SRL.

Il lotto di ostriche interessato è GTO 4024, confezionato da GISA SRL nello stabilimento di Anzio (RM) via Colle Cocchino 13/A, in cassette da 3 kg. Ed è stato richiamato per rischio microbiologico.

L’allerta, che viene dal ministero della Salute, è seria, perché il virus sotto accusa è decisamente aggressivo. Si tratta di un patogeno per il quale non esiste, al momento, nessun vaccino. Alcuni lo conoscono come il nome di Norwalk, omonimo della città di Ohio che registrò un’epidemia nel lontano 1968. I sintomi sono abbastanza tipici, e di norma sono simili a quella che noi chiamiamo – erroneamente – influenza intestinale. In realtà si tratta di una gastroenterite non batterica (come i rotavirus) che comincia con forte nausea, vomito e, talvolta, diarrea.

I sintomi, per fortuna, si risolvono da soli entro tre-cinque giorni anche senza l’utilizzo di medicinali.

ostriche

Si raccomanda a coloro che hanno acquistato il prodotto con medesimi lotti di appartenenza, di NON consumarli e di riportarli al punto vendita, che provvederà al rimborso.

Roberta Ragni

Caporedattore di greenMe. Dopo una laurea e un master in traduzione, diventa giornalista ambientale. Ha vinto il premio giornalistico “Lidia Giordani”, autrice di “Mettici lo zampino. Tanti progetti fai da te per rendere felici i tuoi amici a 4 zampe” edito per Gribaudo - Feltrinelli Editore nel 2015.
Deceuninck

Finestre e serramenti in ThermoFibra: cos’è e quali sono i vantaggi della loro installazione

TuVali.it

150+ corsi online su Salute e Benessere, a partire da 5€ (in collaborazione con GreenMe)

Izanz

Piretro: l’insetticida naturale contro le zanzare

Mediterranea

Come prendersi cura delle mani dopo lavaggi frequenti

Cristalfarma
Seguici su Instagram
seguici su Facebook