La nuova rubrica di Matteo Viviani su GreenMe

Ancora ossido di etilene nei gelati: ritirate decine lotti di Nuii, Milka e Smarties

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin

Altri gelati sono stati ritirati dal mercato europeo per la possibile presenza di ossido di etilene. Questa volta il richiamo coinvolge l’Austria dove Froneri, società di proprietà di Nestlé e Pai Partners, ha disposto il ritiro di alcuni gelati.

In particolare, a essere eliminati dagli scaffali dei supermercati austriaci sono i gelati  NuiiMilka e Smarties. Secondo quanto si legge nell’avviso di sicurezza pubblicato da Froneri sul proprio sito, un fornitore ha informato la società del fatto che il contenuto di ossido di etilene fosse superiore al limite legale tollerato dall’UE.

Tuttavia, l’ingrediente interessato viene utilizzato solo in piccole quantità nella produzione di gelati. Nel prodotto finito, il contenuto è molto basso e ben al di sotto del valore limite. Pertanto, la buona notizia: è estremamente improbabile che ci sia un rischio, rassicurano.

Ma i prodotti sono stati comunque ritirati:

La tua salute e sicurezza sono molto importanti per noi. Ecco perché abbiamo avviato un richiamo dei prodotti interessati. Sono singoli lotti dei multipack Stieleis di Nuii, Milka e Smarties.

Qui tutti i prodotti ritirati e i relativi lotti:

  • Nuii Caramello Salato & Macadamia australiana: lotto n° MI1079
  • Nuii cocco & Mango Indiano: lotto n° MI1022 e MI1116
  • Nuii Dark Chocolate & Nordic Berry: lotto n°  MI0060 e MI1126
  • Nuii Nocciola Salata & Caffè Tanzaniano: lotto n° MI1081 e MI1080
  • Nuii Caramello Cioccolato Bianco & Texan Pecan: lotto m° MI1040
  • Milka Vanilla & Chocolate Swirl Stieleis: lotti n°  MI0111, MI0112, MI0146, MI0147, MI1112, MI1113, MI1114, PL1151
  • Milka Chocolate Hazelnut Stieleis: lotti n° MI1106, MI1107
  • Milka Vanilla & Chocolate Swirl Mini-Stieleis: lotti m° MI1081, MI1120, MI1135, MI1136
  • Smarties Pop Up: lotti n° AR0189, AR1113

Anche se il richiamo non riguarda direttamente il nostro paese, purtroppo ci mostra ancora una volta quanto ormai sia diffuso l’ossido di etilene, trovato anche nei gelati francesi. Il problema non riguarda più solo i semi di sesamo ma anche la farina di semi di carrube, un additivo alimentare molto usato nei dolci.

Per approfondire: Ossido di etilene, coinvolta anche la farina di semi di carrube. L’Europa richiama tutti i prodotti contaminati

Fonte di riferimento: Froneri

Per le ultime allerte legate alla presenza di ossido di etilene, leggi:

 

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin
Giornalista pubblicista specializzata in Editoria, Comunicazione Multimediale e Giornalismo. Nel 2011 ha vinto il Premio Caro Direttore e nel 2013 ha vinto il premio Giornalisti nell’Erba grazie all’intervista a Luca Parmitano.
Seguici su Instagram
Seguici su Facebook