La nuova rubrica di Matteo Viviani su GreenMe

Pesticida anche nei burger vegetali Pam, Despar e Coop: decine di lotti con ossido di etilene

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin

Ancora ossido di etilene, ancora pesticidi negli alimenti che finiscono ogni giorno sulle nostre tavole. Questa volta il richiamo, presente nella sezione degli avvisi di sicurezza del Ministero della salute, riguarda burger e miniburger vegetali.

Questo pericoloso pesticida, ritenuto cancerogeno, purtroppo sta contaminando da oltre un anno numerosi prodotti alimentari, dapprima tramite i semi di sesamo, ora anche attraverso la farina di semi di carrube.

Questa volta, secondo quanto hanno fatto sapere le stesse catene di supermercati, i prodotti coinvolti sono burger, miniburger, cotolette di tofu e spinaci di vari marchi, da Vivi Verde Coop a Despar. Ad accomunarli è il produttore Kioene Spa, con sede a Villanova di Camposanpiero.

Qui di seguito tutti i prodotti ritirarti e i relativi dettagli, dai lotti alle date di scadenza:

  • Pam & Panorama – Burger Veg. C/semi Di Quinoa (Qui l’avviso di sicurezza)
  • Pam & Panorama – Cotolette Veg. Surg. Bio (Qui l’avviso di sicurezza)
  • Despar Veggie – Miniburger Miglio E Carote Bio Fresco (Qui l’avviso di sicurezza)
  • Despar Veggie – Miniburger Quinoa E Zucchine Fresco (Qui l’avviso di sicurezza)
  • Vivi Verde – Cotolette Di Tofu Fresco Bio (Qui l’avviso di sicurezza)
  • Despar Veggie – Burger Classico Bio Fresco (Qui l’avviso di sicurezza)
  • Amarsi e Piacersi – Miniburger Carote E Quinoa (Qui l’avviso di sicurezza)
  • Amarsi e Piacersi – Burger Spinaci E Tofu (Qui l’avviso di sicurezza)

Se li avete acquistati di recente, controllate i lotti e se coincidono evitate di consumarli. Potete riportarli presso il supermercato per ottenere un cambio o un rimborso.

Fonti di riferimento: Ministero della salute

Per le ultime allerte legate alla presenza di ossido di etilene, leggi:

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin
Giornalista pubblicista specializzata in Editoria, Comunicazione Multimediale e Giornalismo. Nel 2011 ha vinto il Premio Caro Direttore e nel 2013 ha vinto il premio Giornalisti nell’Erba grazie all’intervista a Luca Parmitano.
Seguici su Instagram
Seguici su Facebook