Troppi coloranti nei marshmallow: ritirati dal Ministero della salute

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin

Marshmallow ritirati dal Ministero della salute perché contenevano troppi coloranti. Un nuovo allarme arriva dalle autorità ministeriali, mettendo in guardia i consumatori.

Le caramelle in questione appartengono al marchio Le Monelle. Si tratta dei marshmallow “Palla rossa” prodotti da Golmasa , in Spagna, presso lo stabilimento di Argada del Rey (Madrid).

Secondo quanto emerso dalle analisi, il colorante E124 superava il limite consentito dalla legge, pari a 300 mg/kg.

Per questo è stato disposto il richiamo da parte del Ministero. L’allerta alimentare riguarda la confezione da 1 kg con numero di lotto 0618 e data di scadenza 26/08/2019.

allerta marshmallow screen

Rispetto ad altri di colore rosso che usano la cocciniglia, l’E124 è un colorante di origine sintetica, il cui uso alimentare è ammesso dall’Ue ma proibito negli Stati Uniti, in Norvegia e Svezia.

In Francia è regolamentato dal 2008 con la presenza della dicitura che indica la possibile correlazione con la sindrome da deficit di attenzione e iperattività nell’infanzia.

Esso viene sconsigliato ai bambini perché può dare luogo ad allergie ed eruzioni cutanee ma anche agli allergici all’acido acetilsalicilico, la comune aspirina, e ai soggetti asmatici. Si trova comunemente in caramelle, paste, biscotti, sciroppi, bibite, dolci, gelati, ghiaccioli, marzapane e gelatine.

Tutti prodotti di cui dovremmo comunque limitare l’utilizzo.

LEGGI anche:

Francesca Mancuso

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin
Giornalista pubblicista specializzata in Editoria, Comunicazione Multimediale e Giornalismo. Nel 2011 ha vinto il Premio Caro Direttore e nel 2013 ha vinto il premio Giornalisti nell’Erba grazie all’intervista a Luca Parmitano.
Sei su Instagram?

Le nostre foto +belle, le notizie che +ami, il tuo giornale sempre con te!

ABenergie

Come scegliere e valutare il tuo gestore di energia luce e gas. Scarica la guida

Cristalfarma
NaturaleBio
Seguici su Instagram
seguici su Facebook